Notiziario n. 11 del 22 marzo 2018

Notiziario n. 11 del 22 marzo 2018 UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 11:46
Avviso rivolto ai lettori del notiziario settimanale. Ogni suggerimento da parte vostra sarà utile per migliorare la pubblicazione di questo notiziario. Se siete interessati a ricevere il notiziario o a farlo pervenire ad altri soci, volontari e familiari comunicate l’indirizzo di posta elettronica in segreteria oppure scrivete una mail a uicco@uiciechi.it.

1. L'ANGOLO DEL PRESIDENTE - IL SALUTO

1. L'ANGOLO DEL PRESIDENTE - IL SALUTO UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 11:51
Carissimi e carissime, comunico ai soci che anche per quest’anno si è rinnovata la convenzione con Anmil per la campagna fiscale 2018. Di seguito i servizi in convenzione: presentazione 730, UNICO e ISEE. Il nostro personale è pronto, a prendere gli appuntamenti di quanti vogliano rivolgersi all’ANMIL per la presentazione del proprio 730 o del modello UNICO. In Sezione, sarà raccolta la documentazione. Per calendarizzare l’appuntamento, sarà sufficiente chiamare la Sezione e prendere accordi con il personale. Di seguito il tariffario Modello 730 singolo per soci Uici e parenti di I° grado* CONVIVENTI* €7 - Modello 730 singolo per parenti di I° grado NON CONVIVENTI €15 - Modello 730 congiunto per soci Uici e parenti di I° grado CONVIVENTI €14 - Modello 730 congiunto per parenti di I° grado NON CONVIVENT € 20- Modello UNICO per soci Uici e parenti I° grado CONVIVENTI €20 - Modello UNICO per soci Uici e parenti I° grado NON CONVIVENTI €25 – ISEE gratuito. NB: *Per parenti di I° grado si intendono FIGLI e GENITORI dei soci Uici. *Per CONVIVENTE si intende il familiare nello stesso stato di famiglia del socio Uici. ci uniamo al lutto della sede nazionale e della famiglia per la prematura scomparsa del consigliere Fratta Si sono liberati 2 posti per la Stramilano, Chi fosse interessato a partecipare contatti la segreteria. Buona settimana a tutti. Dr. Claudio La Corte

1.1 LA FRASE DELLA SETTIMANA

1.1 LA FRASE DELLA SETTIMANA UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:03
Fai del bene se hai il coraggio di sopportare l’ingratitudine.

1.2 L'ANGOLO DEL BUON UMORE

1.2 L'ANGOLO DEL BUON UMORE UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:04
Due tirchi scommettono 20 euro per chi resta più a lungo sott'acqua: ritrovati i due cadaveri!

1.3 LA RICETTA DELLA SETTIMANA

1.3 LA RICETTA DELLA SETTIMANA UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:07

INSALATA AL SALMONE

Ingredienti

  • 500 gr di patate novelle
  • 2 cucchiaiate di capperi
  • 100 gr di rucola fresca già mondata e lavata
  • 400 gr di salmone affumicato
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di senape di Digione
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di yogurt bianco
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
Per questa ricetta è stato utilizzato un trancio di salmone affumicato, marinato al limone insieme con semi di papavero e sesamo.

Preparazione

Mettete le uova in un pentolino con dell’acqua e fatele cuocere. Una volta che saranno diventate sode, sbucciatele e tagliatele in quarti. Lavate le patate novelle sotto l’acqua corrente, grattatele bene con una spazzola e mettetele, senza sbucciarle, in una pentola. Riempitela con dell’acqua fredda e mettetela sul fuoco. Dal momento del bollore, fate cuocere le patate per una ventina di minuti. Quando le patate saranno cotte, scolatele, lasciatele intiepidire e privatele della buccia. A parte preparate il condimento per l’insalata al salmone. Versate in una ciotolina lo yogurt, la senape, sale e pepe. Sbattendo il tutto con una forchetta o con una frusta, aggiungete l’olio d’oliva a filo fino a quando otterrete un’emulsione cremosa. A questo punto preparate l’insalata al salmone nei singoli piattini: suddividete le foglie di rucola, il salmone e le patate su ogni piatto. Aggiungete i quarti di uova sode e condite con un pizzico di sale e una grattata di pepe. Suddividete poi i capperi in ogni porzione e decorate con la salsa appena preparata

2. LA NOSTRA SEZIONE

2. LA NOSTRA SEZIONE UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:11

2.1 CHIUSURA UFFICI SEZIONALI PER FESTIVITA’ PASQUALI

2.1 CHIUSURA UFFICI SEZIONALI PER FESTIVITA’ PASQUALI UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:12
Si comunica che gli uffici sezionali rimarranno chiusi al pubblico in occasione delle festività pasquali nella giornata di sabato 31 marzo 2018. La sezione riaprirà regolarmente al pubblico in data martedì 3 aprile alle ore 15.

2.2 COMUNICAZIONE SOSPESIONE CORSI SEZIONALI

2.2 COMUNICAZIONE SOSPESIONE CORSI SEZIONALI UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:13
Si comunica che in data sabato 31 marzo il corso di acquaticità non si terrà in occasione delle festività Pasquali. Nei giorni giovedì 29 marzo e 5 aprile i ritrovi pomeridiani dei soci in sezione saranno sospesi. Infine nel giorno lunedì 2 aprile il corso di ginnastica dolce non avrà luogo.

2.3 SABATO 24 MARZO, ORE 21, BASILICA DI SAN FEDELE IN COMO

2.3 SABATO 24 MARZO, ORE 21, BASILICA DI SAN FEDELE IN COMO UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:15
Concerto Immagini musicali della Passione di Cristo. Dal Rinascimento al XX secolo Coro Santa Maria del Monte di Varese. PROGRAMMA Juozas Naujalis (1869-1934), In monte Oliveti (1900), responsorio a quattro voci miste Angelo Mazza (1934-2016), Tristis est anima mea (2016), responsorio a quattro voci miste Tomas Luis De Victoria (1548-1611), Eram quasi agnus da Officium Hebdomadae Sanctae (1585) Alessandro Scarlatti (1660-1725), Vinea mea electa da Responsori per la Settimana Santa (ca. 1708), a quattro voci miste e basso continuo Tomas Luis De Victoria, Tenebrae factae sunt da Officium Hebdomadae Sanctae (1585) Alessandro Scarlatti, Tradiderunt me da Responsori per la Settimana Santa (ca. 1708), a quattro voci miste e basso continuo Tomas Luis De Victoria, Caligaverunt oculi mei da Officium Hebdomadae Sanctae (1585) Antonio Lotti (1666-1740), Crucifixus (ca. 1730), a otto voci miste e basso continuo Lajos Bárdos (1899-1986), Popule meus (1937), improperium a quattro voci miste Giacomo Antonio Perti (1661-1756), Adoramus Te, Christe (1755), a quattro voci miste Rihards Dubra (1964), O crux ave (1995), mottetto a quattro voci miste Josef Rheinberger (1839-1901), Stabat Mater (1885), op. 138 a quattro voci miste e organo Lettura di brani tratti da Stabat Mater Dolorosa, meditazioni del Cardinal Angelo Scola per la Via Crucis del 2013. Ingresso libero – Saranno raccolte offerte a sostegno del Centro culturale Paolo VI.

2.4 DOMENICA 25 MARZO ORE 16 COMUNE DI LAGLIO PRESENTAZIONE LIBRO “IL CORO”

2.4 DOMENICA 25 MARZO ORE 16 COMUNE DI LAGLIO PRESENTAZIONE LIBRO “IL CORO” UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:16
Domenica 25 marzo alle ore 16 presso il Comune di Laglio, di via Vecchia Regina 57, di terrà la presentazione del libro di Lodovico Boncinelli “Il Coro”. L’autore dialoga con Mariangela Castelli. Legge Nicoletta Betti Grisoni. Ingresso libero.

2.5 INFORMAZIONI STRAMILANO 2018

2.5 INFORMAZIONI STRAMILANO 2018 UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:17
Una delegazione della sezione parteciperà alla Stramilano, camminata di 5 km non competitiva organizzata dal Consiglio Regionale, i nostri accompagnatori saranno per l’occasione un gruppo di volontari dell’Associazione “Salento nel Cuore” che tutti voi avete avuto modo di conoscere durante l’ultima festa di Santa Lucia. A loro va il più sentito ringraziamento per la presenza a fianco della nostra sezione. Il treno partirà da Como Lago alle ore 7:16 con arrivo a Milano Cadorna alle ore 8:15. Punto di ritrovo nella prima carrozza del treno in direzione Milano. Ritrovo partecipanti a Milano alle ore 8:45 in P.za Cordusio/angolo via Orefice. Inizio manifestazione alle ore 9.

2.6 ASSEMBLEA DEI SOCI – SABATO 14 APRILE 2018

2.6 ASSEMBLEA DEI SOCI – SABATO 14 APRILE 2018 UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:17
Si comunica ai soci che in data sabato 14 aprile 2018 avrà luogo alle ore 14:30 presso il salone sezione UICI COMO la prima assemblea dei soci per l’anno 2018.

3. UNO SGUARDO AL REGIONALE

3. UNO SGUARDO AL REGIONALE UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:18

3.1 BLOCNOTES DEL MESE DI MARZO 2018

3.1 BLOCNOTES DEL MESE DI MARZO 2018 UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:19
E’ disponibile il blocnotes regionale del mese di marzo 2018. Chi volesse riceverlo per mail contatti la segreteria sezionale UICI.

3.2 IV CONVEGNO NAZIONALE AMGO (A ME GLI OCCHI) – PREVENIRE L’AMBLIOPIA E LA DISABILITA’ VISIVA NEL 3.2 IV CONVEGNO NAZIONALE AMGO (A ME GLI OCCHI) – PREVENIRE L’AMBLIOPIA E LA DISABILITA’ VISIVA NEL BAMBINO – MILANO IST. DEI CIECHI 23 MARZO 2018

3.2 IV CONVEGNO NAZIONALE AMGO (A ME GLI OCCHI) – PREVENIRE L’AMBLIOPIA E LA DISABILITA’ VISIVA NEL 3.2 IV CONVEGNO NAZIONALE AMGO (A ME GLI OCCHI) – PREVENIRE L’AMBLIOPIA E LA DISABILITA’ VISIVA NEL BAMBINO – MILANO IST. DEI CIECHI 23 MARZO 2018 UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:20
IV Convegno Nazionale AMGO (a me gli occhi) Prevenire l'ambliopia e la disabilità visiva nel bambino Milano Venerdì 23 Marzo 2018 Organizzato da Istituto dei ciechi Francesco Cavazza di Bologna e Istituto dei Ciechi di Milano Con il patrocinio di: Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Società Italiana di Oftalmologia Pediatrica, Società Mediterranea di Ortottica, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale Segreteria scientifica: F. Bartolomei, E.Gallo - Presidenti del corso E. Piozzi, P.Nucci 8.15 Registrazione partecipanti 9.00 Saluto delle autorità: Mario Barbuto Presidente Nazionale UICI, Rodolfo Masto Commissario Straordinario Istituto dei Ciechi di Milano, Nicola Stilla Presidente UICI Regione Lombardia Introduzione al Progetto Amgo - F. Bartolomei 9.40 Lectio Magistralis Ambliopia - P.E. Bianchi 10.10 Tavola rotonda Correzione ottica delle ametropie da 0-3 anni. Quando e quale valore correggere. Moderatori: P. Nucci, E. Gallo - Relatori: M. Stoppani, A.Magli, E.Piozzi, M. Maffioletti 11.00 Tavola rotonda Controllo della progressione miopica nel bambino. Terapia medica, ortocheratologia, lenti a contatto, lenti oftalmiche. Quale strategia scegliere. Moderatori: R.Caputo, A.Arbasini - Relatori: M.Serafino, O.De Bona, M. Mazza, L. Venturelli 11.50 Pausa 12.10 Tavola rotonda Chirurgia refrattiva in età pediatrica e correzione dello strabismo con componente refrattiva e accomodativa. Moderatori: P. Nucci - Relatori: A. Magli, R. Caputo, X. Bucella 12.40 Tavola rotonda Riassetto chirurgico dei disordini oculomotori nel bambino ipovedente. Moderatori: E. Piozzi - Relatori: S. Pensiero, F. Polenghi, M. Stoppani, L. Seregni 13.10 Comunicazioni aziendali Essilor Occhio per Occhio Menicon 13.20 Lunch 14.00 Tavola rotonda Valutazione morfologica della papilla predittiva di patologia oculare nel bambino? Casi clinici a confronto. Moderatori: E. Piozzi, S. Osnaghi - Relatori: S. Bianchi Marzoli, A. Del Longo, L. Rossetti, A. Merico 14.50 Il bambino ipovedente. Aspetti medico-legali e necessità di un percorso riabilitativo integrato. Moderatori: F. Bartolomei, E. Capris - Relatori: G. Abba, P. Ferri, D. Spinelli, F. Lisi 15.40 Prevenzione dell’ambliopia e gestione del percorso assistenziale territoriale. Moderatori: P. Perissuti, E. Gallo - Relatori: M. Bettinelli, M. Dello Strologo, G. Di Mauro, D. Mazzacane 16.30 Pausa 16.50 Corsi di aggiornamento pratici 1: Videorefrattometria e studio del riflesso rosso. M. Angi, M. Mazza 2: Approccio, valutazione e comunicazione in corso di visita oculistica pediatrica. E. Piozzi, P. Nucci 17.50 Corsi di aggiornamento pratici 3: Simposio Società Mediterranea di Ortottica. Modalità di pianificazione ed esecuzione dello screening. Esperienze a confronto. A. Meucci, C. Cavallini 4: Contattologia in età pediatrica G. Marsico, F. Bonsignore, O. De Bona, M.G. Muzzi 18.50 Chiusura dei lavori e consegna attestati Sabato 24 marzo dalle ore 9 alle ore 13 per i partecipanti sarà possibile seguire il tirocinio pratico presso i locali dell’Istituto dei Ciechi di Milano. RELATORI E MODERATORI Giancarlo Abba, tiflopedagogista, Milano Mario Angi, oculista, Padova Antonella Arbasini, ortottista, Pavia Federico Bartolomei, ortottista, Bologna Maria Enrica Bettinelli, pediatra, Milano Paolo Emilio Bianchi, oculista, Pavia Stefania Bianchi Marzoli, oculista, Milano Francesco Bonsignore, ortottista, Milano Xenia Bucella, ortottista, Milano Elisabetta Capris, oculista, Genova Roberto Caputo, oculista, Firenze Chanda Cavallini, Ortottista, Torino Oscar De Bona, contattologo, Padova Alessandra Del Longo, oculista, Milano M. Dello Strologo, oculista, Milano Giuseppe Di Mauro, pediatra, Napoli Paolo Ferri, ortottista, Milano Emilia Gallo, ortottista, Catania Franco Lisi, dottore in sociologia e scienze Politiche, Milano Marta Maffioletti, ortottista, Bergamo Adriano Magli, oculista, Salerno Marco Mazza, oculista, Milano Danilo Mazzacane, oculista, Milano Anna Merico, ortottista, Milano Giovanni Marsico, oculista, Milano Alessandra Meucci, Ortottista, Reggio Calabria Maria Giulia Muzzi, contattologa, Ferrara Paolo Nucci, oculista, Milano Silvia Osnaghi, oculista, Milano Stefano Pensiero, oculista Trieste Paolo Perissutti, oculista, Trieste Elena Piozzi, oculista, Milano Francesco Polenghi, oculista, Lecco Luca Rossetti, oculista, Milano Massimiliano Serafino, oculista, Milano Luisa Seregni, ortottista, Milano Demetrio Spinelli, oculista, Milano Monica Stoppani, oculista, Milano Luciano Venturelli, ottico, Milano Mario Barbuto Presidente Nazionale

3.3 CAMPO ESTIVO EDUCATIVO RIABILITATIVO ESTATE 2018

3.3 CAMPO ESTIVO EDUCATIVO RIABILITATIVO ESTATE 2018 UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:23
Anche quest'anno l'I.Ri.Fo.R. di Milano ha in animo di organizzare il tradizionale campo estivo educativo- riabilitativo rivolto ai giovani dai 16 ai 35 anni, indicativamente nella città balneare di Cesenatico dal 25 giugno al 7 luglio. I giovani e le loro famiglie che non avessero ancora manifestato l’interesse a partecipare al campo, sono pregati di contattare, con sollecitudine, la segreteria di presidenza, per e-mail all’indirizzo: presidenza@uicmi.it, per telefono al numero 02/78 30 00 digitare 7. 

3.4 DAL CIRCOLO PAOLO BENTIVOGLIO

3.4 DAL CIRCOLO PAOLO BENTIVOGLIO UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:24
Domenica 25 marzo alle ore 16 – Spettacolo musicale “Giuseppe Verdi e la città di Milano” – Recitazione, parti musicali e cantate, nell’interpretazione degli attori del Politeatro  Milano, con il gruppo le “Streghe di Macbeth”. Rappresentazione coordinata a cura di Franco Altamura. Regia di Luisa Da Domo e Jolanda Cappi, con la partecipazione straordinaria del Soprano Irina Kapanadze, al pianoforte il Maestro Luigi Palombi.

3.5 CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO IN AUDIODESCRIZIONE PER NON VEDENTI – E SOTTOTITOLAZIONE PER NON UDENTI

3.5 CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO IN AUDIODESCRIZIONE PER NON VEDENTI – E SOTTOTITOLAZIONE PER NON UDENTI UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:25
La Fondazione Civica Scuola Interpreti e Traduttori “Altiero Spinelli” di Milano, nell’ambito del progetto Cultural and Media Translation e delle iniziative Lombardia Plus 2016-2018, organizza il Corso di Audiodescrizione per non vedenti.  Il corso si svolgerà da aprile a dicembre 2018 presso la sede di Via Francesco Carchidio 2, Milano (linea M2 Sant’Agostino). La domanda di partecipazione insieme al curriculum vitae in formato europeo è da inviare entro il 30 marzo 2018 alle ore 24 a lombardiaplus@fondazionemilano.eu Per i dettagli sul bando consultare il sito: www.fondazionemilano.eu/lingue.

4. ULTIME CIRCOLARI DALLA SEDE CENTRALE

4. ULTIME CIRCOLARI DALLA SEDE CENTRALE UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:26
COMUNICATO N. 47Campagna fiscale 2018- CAF ANMIL convenzionato- Servizi riservati ai soci Uici COMUNICATO N. 48 Per onorare la memoria del Nostro Francesco Fratta.

5. UNO SGUARDO AL NAZIONALE

5. UNO SGUARDO AL NAZIONALE UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:27

5.1 ALIENAZIONE CASA VACANZE TIRRENIA.

5.1 ALIENAZIONE CASA VACANZE TIRRENIA. UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:27
Care amiche e cari amici, nella riunione del 25 gennaio scorso, in coerenza con le risoluzioni del Consiglio Nazionale del 30 aprile 2017, la Direzione nazionale ha assunto la deliberazione n. 1 che conferisce al Presidente il compito di firmare il rogito per l’alienazione della casa vacanze di Tirrenia, previa la consultazione delle sezioni territoriali, così come durante tutto il periodo che ha preceduto la definizione di questo atto ci eravamo impegnati a fare.  Adesso siamo giunti al momento definitivo e con la presente chiediamo a tutti i consigli territoriali e regionali di porre la questione all’ordine del giorno della prima seduta utile in modo da farci pervenire il vostro parere entro il 25 aprile prossimo. Il Centro di Tirrenia è la casa dei ciechi e, pertanto, non ne vanno sminuiti né il valore né la dignità. Inoltre bisogna fare in modo che ne venga incrementato al massimo il valore e che sia messo in grado di assolvere il proprio compito, attribuitogli fin dalla creazione, di casa vacanza e di centro di studi e riabilitazione. La maggiore difficoltà da affrontare è rappresentata soprattutto dagli ingenti costi per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, che la struttura richiede. Mentre l’UICI non è in grado di gestire direttamente la funzione alberghiera del Centro, come purtroppo già dimostrato dai pessimi risultati ottenuti in passato sotto tutti i punti di vista, iniziando dal trattamento non consono riservato agli ospiti in una struttura che era sostanzialmente assimilata a un Istituto di vecchia concezione. Va notato, al riguardo, che l’attuale gestione ha modificato largamente la situazione, introducendo una reale cultura di gestione di una struttura alberghiera con clienti paganti, senza dimenticare le particolari attenzioni rivolte ai clienti non vedenti, che costituiscono un patrimonio prezioso da rispettare e tutelare. L’Unione del resto ha il dovere di favorire l’uso della struttura per iniziative di studio e riabilitazione, così come quello di promuovere e di allargarne il bacino di utenza, senza tuttavia pretendere di saper provvedere da sola alla gestione diretta. Attualmente è in vigore un contratto di affitto di ramo di azienda che ha fornito ricavi del tutto marginali, compensati e surclassati totalmente dalle spese di manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché da altri interventi conservativi necessari e urgenti. La gestione attuale è finalmente considerata molto positiva anche da parte degli utenti, che si sono espressi in numerose circostanze in modo assolutamente fermo e determinato perché essa venga mantenuta e rinforzata mediante una vera e propria cessione. La Direzione Nazionale ha, pertanto, convenuto di non perdere l’opportunità di sfruttare adeguatamente il Centro, confermando allo stesso tempo l’impossibilità per l’Unione di sostenere i costi elevati di gestione e di poter essere all’altezza di una qualità gestionale alberghiera, come necessario.  Di conseguenza, ha ritenuto opportuno esplorare la possibilità di legare gli attuali gestori in una vera e propria partnership che possa trasformarli da semplici affittuari in veri e propri partner commerciali, finanziari e gestionali, considerando questa la chiave più giusta per garantire una proficua gestione alberghiera condotta con criteri moderni ed efficienti da soggetti che hanno maturato un’importante esperienza in questo settore. In questa direzione i punti fondamentali dell’accordo raggiunto sui quali chiediamo un parere ai nostri Consigli sezionali e regionali, si possono così sintetizzare: 1)            viene superato l’attuale contratto di affitto e l’Unione diventa  un vero e proprio partner commerciale; 2)            tutti gli oneri ordinari e straordinari della struttura sono posti a carico degli attuali gestori fin da subito, riconoscendone impegno e investimenti; 3)            è stato così definito un rapporto di partnership e collaborazione con l’attuale gestione che si estenda per un arco di tempo di venticinque anni, riconoscendo a chi investe risorse importanti un adeguato ritorno economico nel corso del tempo, anche in termini di quote proprietarie. Ciò al fine di valorizzare al massimo il valore patrimoniale, la gestione e il relativo rendimento, soprattutto a tutela degli utenti ciechi e ipovedenti; 4)            è garantita in modo assoluto, non modificabile e inequivocabile la finalità primaria della struttura, quale Casa di vacanza destinata precipuamente a fruitori ciechi e ipovedenti, i quali dovranno sempre fruire di condizioni di particolare preferenza e precedenza, anche nel caso di eventuali e ulteriori passaggi di proprietà che saranno sempre sottoposti alla preventiva approvazione della Direzione Nazionale dell’Unione; 5)            verrà costituita una associazione promozionale tra UICI, Olympic Beach e utenti, con uno specifico statuto da discutere e approvare da parte di tutti, la quale abbia sostanzialmente il compito di seguire passo passo la gestione futura fornendo suggerimenti e formulando proposte operative, nonché promuovere l’immagine della casa vacanze sia in Italia, soprattutto tra il pubblico più giovane, sia all’estero, presso le organizzazioni rappresentative dei ciechi e degli ipovedenti. Con l’auspicio che i termini di questa intesa vadano incontro alle aspettative di quanti fino a oggi si sono interessati alla realtà della casa vacanze di Tirrenia, restiamo in attesa dei pareri dei consigli sezionali e regionali che dovranno esprimersi sull’intero accordo e non su singoli punti e che dovranno pervenire alla Presidenza Nazionale entro il 25 aprile prossimo. Con l’auspicio che i nostri orientamenti in materia possano incontrare il favore di una larga maggioranza delle sezioni e delle strutture regionali, colgo l’occasione per un saluto affettuoso e per un abbraccio fraterno. Mario Barbuto Presidente Nazionale

6. FUORI PROVINCIA

6. FUORI PROVINCIA UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:32

6.1 DODICESIMO SOGGIONO CLIMATICO MARINO 2018

6.1 DODICESIMO SOGGIONO CLIMATICO MARINO 2018 UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:33
Anche quest’anno l’U.N.I.Vo.C. - sezione di Reggio Emilia organizza il dodicesimo soggiorno climatico marino presso l’Hotel Murano di Rivazzurra di Rimini, per un gruppo di 60/70 partecipanti, dal 25 maggio al 30 giugno 2018. Al soggiorno possono partecipare i non vedenti ed i loro familiari ed i volontari U.N.I.Vo.C e loro familiari. La retta giornaliera è di euro 38,00 per persona in camera doppia e/o matrimoniale nel periodo 25 maggio - 9 giugno e di euro 42,00 per persona in camera doppia e/o matrimoniale dal 10 al 30 giugno; per il terzo letto aggiunto euro 25,00. Per le camere doppie uso singola è richiesta una maggiorazione di euro 5,00 al giorno. I suddetti prezzi si intendono per trattamento “all inclusive” e per una permanenza minima di 7 giorni con arrivo il sabato. - Ogni domenica aperitivo con salatini, - Prima colazione buffet dolce salato, - Pranzo con menù a scelta (carne o pesce), - Cena con menù a scelta + buffet di antipasti e verdure a pranzo e cena, - Bevande comprese (acqua e vino) - Uso gratuito di cassetta di sicurezza e TV in camera. - Servizio in spiaggia con ombrellone e lettino. - Bed and breakfast in camera doppia euro 18 più euro 4 per eventuali ombrellone e lettino, dal 25 maggio al 9 giugno, ed euro 20 più euro 4 per eventuali ombrellone e lettino, dal 10 al 30 giugno. - A richiesta per le camere climatizzate supplemento di euro 4,00 a camera al giorno. Per ottenere le tariffe sopracitate le prenotazioni dovranno pervenire ESCLUSIVAMENTE presso la sezione U.N.I.Vo.C. di Reggio Emilia tel. 0522/430745 entro e non oltre il 10 maggio p.v. a seguito di una caparra confirmatoria di euro 50,00 per persona, da versare sul c/c postale n. 24041584 intestato a U.N.I.Vo.C. - Onlus - Via del Consorzio n. 6/D 42121 Reggio Emilia. Saldo al termine del soggiorno direttamente all’albergatore. PS: 1 - dalla quota di partecipazione è esclusa la tassa di soggiorno 2 - il pernottamento e la prima colazione sarà all’Hotel Murano mentre il pranzo e la cena sarà all’hotel Mariù; 3 - avendo quest’anno poche disponibilità di camere, gli interessati sono pregati di prenotarsi prima possibile.

6.2 DOMENICA 8 APRILE ORE 15:00 PARCO DURAZZO PALLAVICINI A GENOVA PEGLI

6.2 DOMENICA 8 APRILE ORE 15:00 PARCO DURAZZO PALLAVICINI A GENOVA PEGLI UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:34
Nel Parco Durazzo Pallavicini a Genova Pegli, vincitore del premio nel 2017 per il parco più bello d’Italia, avrà luogo una visita guidata dedicata a persone non vedenti. Aperta a tutti. Per info e prenotazioni 0108531544 – info@villadurazzopallavicini  - 3284222168 (Lidia Schichter)

6.3 CONFERENZA OLTRE IL PREGIUDIZIO. LA DISABILITA’ VISIVA TRA INCLUSIONE E MARGINALITA’ – TRENTO

6.3 CONFERENZA OLTRE IL PREGIUDIZIO. LA DISABILITA’ VISIVA TRA INCLUSIONE E MARGINALITA’ – TRENTO UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:39
L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APS Sezione Provinciale di Trento ha il piacere di invitarVi alla Conferenza “OLTRE IL PREGIUDIZIO. La disabilità visiva tra inclusione e marginalità” che si terrà a Trento il 22 marzo 2018 dalle 14.30 alle 17.30 presso la Sala Conferenze della Fondazione Caritro (Via Calepina, 1). La Conferenza s’inserisce nell’ambito del Progetto “Stessa strada per crescere insieme”, nato dalla collaborazione tra il Consiglio Nazionale Ordine Psicologi (CNOP) e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ETS-APS (UICI) il quale prevede oltre alla consulenza psicologica, di creare una rete con i potenziali invianti, di fornire alle famiglie informazioni utili e spazi di riflessione con esperti, realizzando eventi che trattino tematiche relative alla genitorialità e alla disabilità. Per quando riguarda l’UICI di Trento, potendo già contare su altri servizi specialistici di sostegno ai minori e alle famiglie, si è concordato con la Coordinatrice Nazionale Dottoressa Katia Caravello di estendere il Progetto di sostegno psicologico ai disabili visivi di tutte le età e ai loro familiari. Nella speranza d’incontrarVi in tale occasione, porgiamo i più cordiali saluti. Il Presidente UICI TRENTO ETS-APS Dario Trentini

6.4 DAL 10 AL 16 MAGGIO: IL PORTOGALLO NON E’ UNA ARANCIA

6.4 DAL 10 AL 16 MAGGIO: IL PORTOGALLO NON E’ UNA ARANCIA UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:36
Volete sapere cosa c'è di bello da fare in Portogallo? In un viaggio  con noi,  concepito e studiato appositamente per ipo e non vedenti, dal 10 al 16 maggio c'è da ascoltare dal vivo la nostalgia del Fado, in una taverna, bevendo Porto o Madera, se preferite; c'è da mettere i piedi nelle orme dei dinosauri, o in quelle più recenti lasciate dall'impero romano, quando il Portogallo si chiamava Lusitania; o in quelle degli Arabi, di qualche secolo dopo; c'è da ascoltare la voce dell'oceano, da quelle spiagge al limite di un continente, di fronte a quell'oceano che Vasco De Gama e Magellano sfidarono quando il Portogallo era una superpotenza, c' da sentire le stesse onde in quella loro  parlata dolce che sa di genovese! Poi saremo al cospetto di monasteri come fortezze e forse scopriremo le cicatrici di una non dimenticata dittatura. Da Lisbona, a Coimbra, a Porto a gustare una cucina che mescola i sapori del mare con quelli delle lontane colonie. Faremo un piccolo gruppo: 4 o 5 viaggiatori. Se vieni con un tuo accompagnatore il contributo è di 1190 a persona. Se ti affidi a Marta, invece, è di 1490, che non comprendono volo e mangiare. Il volo si aggira adesso sui 300 euro. come al solito, quel che per motivi diversi non sarà speso, sarà restituito ai viaggiatori. Per prenotazioni e maggiori informazioni: info@girobussola.org Paolo Giacomoni - 051 614 28 03 - 334 83 00 187 Marta - 320 25 19 115

6.5 GITA SOCIALE UICI LECCO IN AUSTRIA

6.5 GITA SOCIALE UICI LECCO IN AUSTRIA UicicomoAdmin Ven, 23/03/2018 - 12:37
GRAN TOUR DELL’AUSTRIA DAL 2 AL 8 SETTEMBRE 2018 1° GIORNO: LECCO  - HALL IN TIROL- KUFSTEIN (510 KM) Ritrovo dei partecipanti alle ore 5.45, nel luogo convenuto dal gruppo. Partenza con Pullman Gt Deluxe di ultima generazione alla volta del confine Austriaco passando attraverso il valico del Brennero. Opportune soste lungo il percorso. Arrivo Hall in Tirol, pranzo e visita del piu’ bel centro storico medioevale di tutta l’austria. Al termine proseguimento del viaggio, con arrivo a Kufstein, breve giro panoramico e sistemazione in Hotel 3* sup. nelle camere riservate, cena e pernottamento. 2° GIORNO: KUFSTEIN – LINZ (240 KM) Prima colazione a buffet in Hotel, trasferimento a Linz, pranzo in ristorante e tutto il pomeriggio dedicato alla visita del centro storico con la guida turistica locale. Sistemazione in Hotel cena e pernottamento. 3° GIORNO: LINZ – MAUTHAUSEN – STEYR – LINZ  (100 KM) Prima colazione in Hotel. In mattinata trasferimento a Mautahusen, incontro con la guida e visita al Campo di Lavoro Nazista, ingresso al sito. Al termine pranzo in ristorante e nel pomeriggio proseguimento per Steyr con visita guidata al centro storico. Rientro a Linz in serata in hotel per cena e pernottamento. 4° GIORNO: LINZ – VIENNA (185 Km) Prima colazione a buffet in Hotel, in mattinata trasferimento a Vienna arrivo in città e salita sulla Torre Girevole del Danubio nel quartiere del Prater, meglio chiamata la Donauturm Wien salita con l’ascensore ultraveloce che conduce gli ospiti in brevissimo tempo sulla terrazza panoramica posta a 150 mt di altezza, da lì potrete godere di una vista unica sulla città cosmopolita di Vienna. Pranzo sulla Torre. Nel pomeriggio visita con ingresso alla meravigliosa Reggia Estiva degli Asburgo il Castello di Schonbrunn, nel corso della quale visiterete 22 sale degli appartamenti imperiali. Vi condurrà attraverso l'ala occidentale del castello, mostrandovi gli appartamenti dell'imperatore Francesco Giuseppe e dell'imperatrice Elisabetta nonché i grandiosi saloni delle feste e le sale di rappresentanza nel tratto centrale; al termine breve passeggiata nel parco del Castello. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento. 5° GIORNO: VIENNA E GRINZING Prima colazione in Hotel. Intera giornata di visita con guida locale parlante italiano alla bellissima ed elegante città viennese. Si partirà con un tour panoramico e con gli esterni della Residenza Reale del Belvedere con una breve visita alla residenza invernale della corte Austriaca: qui si ammirerà il palazzo esterno con la sua elegante architettura ed il bellissimo parco ben tenuto ed ornato da meravigliose statue monumentali e poi della famosa Ringstrasse, con i palazzi più importanti: l’Opera di Stato, il Municipio, il Parlamento e il Teatro Nazionale; per poi addentrarsi nelle vie del centro per la visita del Duomo di S. Stefano e la Chiesa degli Agostiniani. Pranzo in centro città a Vienna in fase di escursione. In serata trasferimento nel quartiere + tipico e collinare a due passi dalla Città Grinzing, per una tipica cena in locanda viennese con cucina casalinga e buon vino coltivato direttamente sulle colline intorno a Vienna. Rientro in Hotel e pernottamento. 6° GIORNO: VIENNA  - KLAGENFURT AM WORTHERSEE - TARVISIO (390 KM) Prima colazione a buffet in Hotel, in mattinata trasferimento nella graziosa cittadina capoluogo della Carinzia di Klagenfurt per ammirare due luoghi del suo centro storico: la Neuer Platz, con il suo Lindwurm, monumento in ardesia che ricorda la leggenda legate alle origini di Klagenfurt, e la Landhouse, la sede del parlamento regionale in cui spicca la “sala degli stemmi” e LA CAPPELLA DELL'APOCALISSE  si trova nella sacrestia della chiesa parrocchiale di Sant’Egidio. Si può entrare prenotando una visita guidata di circa un’ora (in alcuni giorni non è visitabile!). L’impatto visivo è notevole, le pareti della cappella infatti sono completamente ricoperte di luminosi dipinti ad olio realizzati dall’artista austriaco Ernst Fuchs (1930-2015) in venticinque anni di attività. Con i suoi 166 metri quadrati di superficie dipinta, la cappella può considerarsi tra i più grandi dipinti ad olio mai realizzati. Al termine trasferimento a Tarvisio in hotel sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento. 7° GIORNO: TARVISIO - PALMANOVA – LECCO (485 Km) Prima colazione in Hotel, intera giornata dedicata al viaggio di rientro con una sosta a Palmanova una città geometricamente perfetta a forma di stella unica nel suo genere. per una breve visita e il pranzo in ristorante. Arrivo a Lecco in serata verso le ore 21/22 QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE In camera doppia Base min. 25 partecipanti 995.00 euro Base min. 35 partecipanti 895.00 euro Base min. 45 partecipanti 850.00 euro Supplemento singola + 180.00 euro. Iscrizioni da effettuare presso la sede anche via telefono od e-mail. Acconto da versare di euro 300,00 a gita confermata. Ricordiamo che il viaggio sarà effettuato solo al raggiungimento di almeno n. 25 partecipanti entro il 29 Maggio pv. Il saldo sarà poi versato entro il 27 Luglio. Eventuale assicurazione c/annullamento facoltativa €35,00 da confermare in fase di prenotazione (Ass. annullamento solo per motivi sanitari certificabili e non preesistenti ed imprevedibili al momento della prenotazione.) N.B: Precisiamo, come a voi è già noto per tutte le nostre iniziative, che è indispensabile l'iscrizione di un accompagnatore per 1 o 2 soci al fine di non dover chiedere l'assistenza personale ad altre persone, partecipanti alla gita. Le quote comprendono: -              Viaggio a/r con Pullman Deluxe di ultima generazione con ogni confort;                 Sistemazione nelle camere riservate nei vari hotel del tour con servizi privati; -              Trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo dell’ultimo giorno con menù tipici e curati, con assaggio di specialità locali con servizio al tavolo per i pranzi e le cene; -              Acqua in caraffa in tavola inclusa -              Guida locale parlante italiano per tutte le visite indicate nel programma; -              Ingressi ai luoghi di interesse indicati nel programma Castello di Schonbrunn – Palazzo del Belvedere – Capella dell’Apocalisse; -              Assicurazione medico-bagaglio; -              Accompagnatore dell’Agenzia Vecchie Mura Viaggi; -              Tasse e percentuali di servizio. Le quote non comprendono: •             bevande al di fuori di quelli indicati alla voce “le quote comprendono”; •             Mance per autista e guida; •             Assicurazione c/annullamento, quotata separatamente e da intendersi facoltativa; •             Facchinaggio; •             Extra e tutto quanto non indicato alla voce “le quote comprendono”. **= Supplemento per Cani guida negli hotel austriaci + 55 euro totali NOTE SUL VIAGGIO: Itinerario: per ragioni di disponibilità, gli itinerari proposti potrebbero essere invertiti, l’ordine delle visite potrebbe essere modificato e/o alcuni pernottamenti potrebbero essere previsti in località limitrofe rispetto a quanto indicato nell’itinerario. Calendario eventi: le quote sopra indicate sono soggette a disponibilità e riconferma e potrebbero subire aumenti durante i periodi di festività, ponti, eventi italiani PENALI APPLICABILI IN CASO DI CANCELLAZIONE DOPO LA CONFERMA Senza la stipula dell’Assicurazione annullamento: Fino a 60 giorni prima della partenza: 30% Da 59 a 30 giorni prima della partenza: 50% Da 29 a 21 giorni prima della partenza: 70% Da 20 a 14 giorni prima della partenza: 90% Da 13 giorni prima della partenza fino al giorno della partenza e in caso di mancata presentazione (no show): 100%

7. LIBRI DEL MESE.

7. LIBRI DEL MESE. UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:38

7.1 PROPOSTE DI LETTURA DAL SERVIZIO NAZIONALE LIBRO PARLATO

7.1 PROPOSTE DI LETTURA DAL SERVIZIO NAZIONALE LIBRO PARLATO UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:39
Ecco la nostra proposta. leggere ascoltando audiolibri resi disponibili dal servizio nazionale del libro parlato UICI. Questa settimana vi proponiamo un classico della letteratura per ragazzi di Jack London, un testo sull'Islam che si può cambiare, un audiolibro dedicato a favole moderne, un libro sportivo di Totò Schillaci dedicato alla magia del mondo del calcio, un libro sull'attualità della politica, l’ultimo libro di Roberto Saviano ed altri romanzi. Ecco una breve presentazione dei 10 titoli proposti: 1. LONDON JACK. Titolo: IL RICHIAMO DELLA NOTTE. Genere: LETTERATURA PER RAGAZZI. 2. HIRSI ALI AYAAN. Titolo: ERETICA. Sottotitolo: CAMBIARE L'ISLAM SI PUO'. Edizione 2016. Genere: RELIGIONE.  "È MIA INTENZIONE METTERE A DISAGIO MOLTE PERSONE: NON SOLO I MUSULMANI, MA ANCHE I DIFENSORI OCCIDENTALI DELL'ISLAM. NON LO FARÒ DISEGNANDO VIGNETTE, VOGLIO INVECE SFIDARE SECOLI DI ORTODOSSIA RELIGIOSA CON IDEE E ARGOMENTI CHE, SONO CERTA, SARANNO DEFINITI ERETICI: L'ISLAM NON È UNA RELIGIONE DI PACE." IMPEGNATA DA SEMPRE NELLA DIFESA DEI DIRITTI UMANI, CON OPINIONI RADICALI CHE LE SONO GIÀ VALSE UNA FATWA, AYAAN HIRSI ALI È UNA DELLE VOCI PIÙ POTENTI E CONTROVERSE DEL MONDO ISLAMICO. ATTRAVERSO LA SUA DRAMMATICA ESPERIENZA, TESSENDO INSIEME ANALOGIE STORICHE ED ESEMPI ILLUMINANTI DELLA SOCIETÀ MUSULMANA CONTEMPORANEA, INTENDE DEMOLIRE I LUOGHI COMUNI SULL'ISLAM - QUELLI CHE CI IMPEDISCONO DI RICONOSCERE CHE LA VIOLENZA, E LA SUA GIUSTIFICAZIONE, SONO ESPLICITAMENTE PRESENTI NEI SUOI TESTI SACRI. SOLO GUARDANDOLO PER QUELLO CHE È POTREMO RISOLVERE IL PROBLEMA SEMPRE PIÙ PRESSANTE E GLOBALE DELLA VIOLENZA POLITICA PERPETRATA IN NOME DELLA FEDE. L'OCCIDENTE HA LE SUE RESPONSABILITÀ: NON PUÒ AVERE PAURA DI APPARIRE INTOLLERANTE E ABDICARE AL PENSIERO CRITICO. L'ISLAM HA BISOGNO DI UNA RIFORMA CHE NE SOVVERTA I PRINCIPI, ANCHE RELIGIOSI, UNA RIFORMA PACIFICA CONTRO LE STRAGI DI IS E BOKO HARAM. 3. PORPORA IVANO. Titolo: FIABE COSI' BELLE CHE NON IMMAGINERETE MAI. Edizione 2017. Genere: RACCONTI - NOVELLE. "C'ERA UNA VOLTA, IN UN REAME LONTANISSIMO..." COSÌ INIZIANO TUTTE LE FIABE, MA NON TUTTE, POI, PROSEGUONO NELLO STESSO MODO. UNA DELLE FIABE COSÌ BELLE CHE NON IMMAGINERETE MAI, PER ESEMPIO, CONTINUEREBBE PRESSAPPOCO COSI: "C'ERA UNA VOLTA, IN UN REAME LONTANISSIMO, MA LONTANISSIMO TIPO: CHE DOVUNQUE AVESSI CASA TU, CHE FOSSE A OSIMO, A VOLTERRA, A VOGHERA O PERFINO A VIADANA, QUESTO POSTO RIMANEVA SEMPRE LONTANISSIMO, E ANCHE I CONFINANTI DICEVANO, SE CHIEDEVI LORO DEL REAME: "UHH, MA È LONTANISSIMO, ASPETTI CHE CHIAMO MIO ZIO CHE FORSE LO SA" DICEVO, IN QUEL REAME LONTANISSIMO TUTTE LE FAMIGLIE ERANO DIVISE IN:BELLI E BRUTTI..." IVANO PORPORA VI CONDURRÀ IN REAMI INCANTATI DOVE INCONTRERETE DONNE BELLE BELLE CHE AMANO UOMINI BRUTTI BRUTTI, CAVALIERI CHE HANNO PERDUTO IL LORO CUORE, DONNE CHE CACCIANO LA BELLEZZA CON IL RETINO, BAMBINI VELOCISSIMI CHE RECAPITANO MESSAGGI D'AMORE TRA REGNI RIVALI, UOMINI CHE GIOCANO A BRISCOLA CON LA TRISTEZZA, MA SENZA VINCERE, CUORI CHE PERDONO UN COLPO, MA PER DONARLO A UN CUORE CHE NON BATTE PIÙ, BAMBINI CHE LEGGONO STORIE D'AMORE AI SORDI, GUERRE CHE FINISCONO FACENDO PUM! CON IL FUCILE, GARE ALL'INCONTRARLO E TANTE ALTRE AVVENTURE FANTASTICHE CHE VI TRASPORTERANNO IN UN MONDO MAGICO E CAPOVOLTO, IN CUI NON IMPORTA SE NON C'È UNA MORALE, PERCHÉ OGNI STORIA DI MORALI NE HA ALMENO TRE, DATO CHE QUI TUTTO, MA PROPRIO TUTTO, PUÒ SUCCEDERE, PERSINO NULLA. 4. BATTISTA PIERLUIGI. Titolo: MIO PADRE ERA FASCISTA. Edizione 2016. Genere: DIARI. PIERLUIGI BATTISTA RIAPRE LE FERITE DI UN RAPPORTO IRRISOLTO CON IL PADRE FASCISTA, E GLI CONCEDE IDEALMENTE L'ONORE DELLE ARMI. «QUANDO, DOPO LA SUA MORTE, HO LETTO IL DIARIO CHE AVEVA CUSTODITO NEL SEGRETO PER TUTTA LA VITA, MI È PARSO DI AVERE UNA PERCEZIONE PIÙ CHIARA DEL TORMENTO CHE HA DILANIATO PER DECENNI MIO PADRE FASCISTA, PRIGIONIERO A COLTANO DOPO AVER COMBATTUTO, VENTENNE O POCO PIÙ, DALLA PARTE DEI "RAGAZZI DI SALÒ". «HO CAPITO CHE COSA ABBIA RAPPRESENTATO PER LUI IL DOLORE DI ESSERE STATO INTERNATO IN QUEL CAMPO PER I VINTI DELLA RSI VICINO ALLA "GABBIA DEL GORILLA" IN CUI ERA RINCHIUSO EZRA POUND. HO CAPITO QUANTO ABBIA SANGUINATO IL SUO CUORE DI SCONFITTO, DI "ESULE IN PATRIA" NELL'ITALIA IN CUI ERA UN BORGHESE INTEGRATO, MANIACALMENTE ATTACCATO ALLA CIVILTÀ DELLE BUONE MANIERE. 5. BENZI FABIO. Titolo: ECCENTRICITA'. Sottotitolo: RIVISITAZIONI SULL'ARTE CONTEMPORANEA, 1750 - 2000. Edizione 2004. Genere: ARTE. IL VOLUME È UNA RACCOLTA DI DIECI SAGGI SU ALTRETTANTI ARGOMENTI, CHE VANNO DALLA METÀ DEL SETTECENTO ALLA FINE DEL XX SECOLO, MARCATI DA UN CARATTERE COMUNE, L'ECCENTRICITÀ. NON SOLO L'ECCENTRICITÀ DEI PUNTI DI VISTA E DI ANALISI, MA ANCHE QUELLA DI POSIZIONE. UNA BOZZA DI UNA STORIA DELL'ARTE "ALTERNATIVA", NON PIÙ POSATA SUL FILO DELLE AVANGUARDIE CANONICHE, MA POLICENTRICA. DA PIRANESI AI PRERAFFAELLITI, DA SERAUT, VAN GOGH E VON MARÉES ALLA NASCITA DEL MONUMENTALISMO NELL'ARTE MODERNA, DA BALLA E DE CHIRICO ALLA SCUOLA ROMANA, FINO ALL'ANACRONISMO E ALLA TRANSAVANGUARDIA. 6. DRURY TOM. Titolo: A CACCIA NEI SOGNI. Edizione 2017. Genere: ROMANZO. CHARLES, OVVERO TINY, VUOLE UN VECCHIO FUCILE LEGATO A UN RICORDO D’INFANZIA; JOAN, SUA MOGLIE, È IN CERCA DELLE ASPIRAZIONI PERDUTE; LYRIS, LA FIGLIA DI JOAN, VUOLE TROVARE UN PUNTO FERMO DA CUI COMINCIARE DAVVERO A CRESCERE; E IL PICCOLO MICAH, FIGLIO DI CHARLES E JOAN, VUOLE SFUGGIRE AL BUIO DELLA SUA STANZA A COSTO DI PERDERSI NEL BUIO DELLE STRADE CITTADINE. DALLA VASTITÀ DEI PANORAMI E DEI PERSONAGGI DELLA FINE DEI VANDALISMI, DRURY SI CONCENTRA ADESSO SU UN FRAMMENTO DI QUEL MONDO, RACCHIUSO IN UN UNICO WEEKEND, IN CUI GLI EVENTI SI DILATANO COME NEI SOGNI E I PROTAGONISTI RIVELANO TUTTA LA LORO UMANITÀ, NELL’INTENSITÀ DEI DESIDERI E NEGLI SFORZI, ORA COMICI ORA DRAMMATICI, PER DIVENTARE PERSONE MIGLIORI. 7. ABBATE CARMELO - BUTTAFUOCO PIETRANGELO. Titolo: ARMATEVI E MORITE. Sottotitolo: PERCHE' LA DIFESA FAI DA TE E' UN INGANNO (E NON E' DI DESTRA). Edizione 2017. Genere: POLITICA.UN PAMPHLET BRILLANTISSIMO, SU UN TEMA CALDO DEL LUNGHISSIMO DIBATTITO CHE CI ATTENDE: LA DIFESA «FAI DA TE», CAVALLO DI BATTAGLIA DI TRUMP, GRIMALDELLO ELETTORALE DI SALVINI, MOTIVO DI SCONTRO PARLAMENTARE. MA È UN TEMA CHE MERITA UNA DISCUSSIONE VERA, CHE DEVE PARTIRE DA DESTRA.ANTON CECHOV DICEVA CHE SE IN UN ROMANZO COMPARE UNA PISTOLA, BISOGNA CHE SPARI. È UN PRINCIPIO FONDAMENTALE DELLA NARRAZIONE: ROMANZESCA, CINEMATOGRAFICA, TEATRALE. MA NON È AFFATTO UN ARTIFICIO DI SCENA: È SEMPLICEMENTE LA REALTÀ. PERCHÉ, DATI ALLA MANO, NELLA VITA ACCADE ESATTAMENTE LA STESSA COSA: SE C’È UNA PISTOLA È ASSAI PROBABILE CHE SPARERÀ; E MOLTE PISTOLE MOLTO SPARERANNO. IL PIÙ DELLE VOLTE, NELLA DIREZIONE MENO DESIDERATA.UN PAMPHLET ILLUMINANTE CHE SVELA IL MALEDETTO IMBROGLIO DI CHI SPACCIA IL MANTRA DEI “CITTADINI CON LA PISTOLA, LA RICETTA: UN’ARMA IN OGNI FAMIGLIA. ANCHE ELETTORALMENTE.UN INGANNO E IMBROGLIO, UN PERCORSO ILLOGICO E IRRAZIONALE, CHE NELLA REALTÀ DEI FATTI E DEI NUMERI CI RENDE PIÙ ESPOSTI, PIÙ VITTIME. SUCCEDE IN OGNI LUOGO E IN OGNI AMBITO IN CUI QUESTA RICETTA È STATA ADOTTATA.ABBIAMO IMPEGNATO SECOLI DI CIVILTÀ PER OTTENERE UN VALORE IMPORTANTE: LO STATO HA IL DIRITTO E IL DOVERE DI ASSICURARE LA DIFESA DEI CITTADINI E DI PROVVEDERE ALLA LORO SICUREZZA. DOBBIAMO ESIGERLO. PROPUGNARE IL «FAI DA TE» È TANTO UNA REGRESSIONE QUANTO UNA FOLLIA. LO SLOGAN DISPENSATO CON RASSEGNATA LEGGEREZZA: «VISTO CHE LO STATO NON CI DIFENDE…» È UN’ILLOGICA E CONTROPRODUCENTE CALATA DI BRAGHE. TANTO ASSURDO QUANTO DIRE: VISTO CHE CI SONO LUNGHISSIME LISTE D’ATTESA NEGLI OSPEDALI, CURIAMOCI DA SOLI. SIAMO CITTADINI, CONTRIBUIAMO CON IL NOSTRO LAVORO E I NOSTRI SOLDI. PRETENDIAMO CIÒ CHE CI PUÒ RENDERE DAVVERO «PIÙ SICURI». E RIFUGGIAMO DA SCORCIATOIE CHE PIÙ SICURI NON CI REDEREBBERO AFFATTO.SE SIETE DI DESTRA, POI, TENETE BENE A MENTE CHE LA DIFESA «FAI DA TE» NON È DI DESTRA AFFATTO: L’AVEVA CAPITO GIÀ MUSSOLINI.E SE INVECE SIETE DI SINISTRA... CA VA SANS DIRE. 8. SAVIANO ROBERTO. Titolo: BACIO FEROCE. Edizione 2017. Genere: ROMANZO. LA PARANZA DEI BAMBINI HA CONQUISTATO IL POTERE, CONTROLLA LE PIAZZE DI SPACCIO A FORCELLA, MA DA SOLA NON PUÒ COMANDARE. PER SCALZARE LE VECCHIE FAMIGLIE DI CAMORRA E TENERSI IL CENTRO STORICO, NICOLAS ’O MARAJA DEVE CREARE UNA CONFEDERAZIONE CON ’O WHITE E LA PARANZA DEI CAPELLONI. PER NON TRASFORMARSI DA PREDATORI IN PREDE, I BAMBINI DEVONO RESTARE UNITI. ED È TUTT’ALTRO CHE FACILE. OGNI PARANZINO, INFATTI, INSEGUE LA SUA MISSIONE: NICOLAS VUOLE DIVENTARE IL RE DELLA CITTÀ, MA HA ANCHE UN FRATELLO DA VENDICARE; DRAGO’ PORTA UN COGNOME POTENTE DA ONORARE; DENTINO, PAZZO DI DOLORE, È USCITO DAL GRUPPO DI FUOCO E ORA VUOLE ELIMINARE ’O MARAJA; BISCOTTINO HA UN SEGRETO DA CUSTODIRE PER SALVARSI LA VITA; STAVODICENDO NON È SCAPPATO ABBASTANZA LONTANO; DRONE, PESCE MOSCIO, TUCANO, BRIATO’ E LOLLIPOP SONO FEDELI A NICOLAS, PERÒ SOGNANO UNA PARANZA TUTTA LORO... FRA CONTRATTAZIONI, TRADIMENTI, VENDETTE E RITORSIONI, LE VECCHIE FAMIGLIE LI APPOGGIANO PER SOPRAVVIVERE O TENTANO DI OSTACOLARLI – COME IL MICIONE CHE PROVA A RIPRENDERSI LE PIAZZE SEMINANDO DISCORDIA DIRETTAMENTE IN SENO ALLE PARANZE. UNA NUOVA GUERRA STA PER SCOPPIARE? PROSEGUE IL CICLO DELLA PARANZA DEI BAMBINI E ROBERTO SAVIANO TORNA A RACCONTARE I RAGAZZI DEI NOSTRI GIORNI FEROCI, NATI IN UNA TERRA DI ASSASSINI E ASSASSINATI, DISILLUSI DALLE PROMESSE DI UN MONDO CHE NON CONCEDE NIENTE, TANTOMENO A LORO. FORTI DI FAME. FORTI DI RABBIA. PRONTI A DARE E RICEVERE BACI CHE LASCIANO UN SAPORE DI SANGUE. 9. SCHILLACI TOTO' - MERCURIO ANDREA. Titolo: IL GOL E' TUTTO. Edizione 2016. Genere: SPORT. PER GLI ITALIANI, IL MONDIALE DEL '90 INIZIA UFFICIALMENTE IL 9 GIUGNO, AL 78° MINUTO DI ITALIA-AUSTRIA. SALVATORE SCHILLACI, ULTIMO CONVOCATO, SCENDE IN CAMPO E IN QUATTRO MINUTI SEGNA IL GOL DELLA VITTORIA. INIZIANO ALLORA LE NOTTI MAGICHE, I GIROTONDI DI CLACSON, LO SVENTOLIO DI BANDIERE E L'INNO A TOTÒ GOL, IN UNA VERTIGINE CHE SEMBRA NON FINIRE MAI. I SUOI OCCHI SPIRITATI FANNO IL GIRO DEL MONDO, SONO GLI OCCHI DI CHI PER ESSERE LÌ HA PRESO A MORSI IL DESTINO. SOLO COSÌ UN BAMBINO NATO AL CEP POTEVA SALVARSI. IL QUARTIERE POPOLARE DI PALERMO È UN POSTO DOVE I RAGAZZINI SI SCAMBIANO DROGA COME ALTROVE LE FIGURINE E RISCHI LA VITA ANCHE PER UNA PARTITA IN CORTILE. SE NON HAI UN SOGNO A PROTEGGERTI, SOCCOMBI. QUEL SOGNO PER TOTÒ È IL PALLONE. SONO LE MILLE LIRE CHE ZU PALUZZO GLI PAGA PER OGNI RETE SEGNATA, PERCHÉ IL GOL È TUTTO. È COSÌ CHE SI COLTIVA L'ISTINTO. DALLA SQUADRA DELL'AZIENDA DEGLI AUTOBUS DI PALERMO AL MESSINA E POI ALLA JUVENTUS, E INFINE AI MONDIALI, SCHILLACI SI TROVA A CONFRONTARSI CON QUEI GRANDI CHE POCO PRIMA AMMIRAVA SOLO ALLA TV, IL DIVIN CODINO BAGGIO, IL TRIO OLANDESE DELLE MERAVIGLIE, GULLIT-RIJKAARD-VAN BASTEN, E PERFINO RE MARADONA, CHE HA VOLUTO SCAMBIARE PROPRIO CON LUI LA MAGLIA. PREFAZIONE DI EDOARDO BENNATO. 10. ROTOLO GIROLAMO. Titolo: LA FUNZIONE DEL CIBO COME STRUMENTO DI RELAZIONE INTERCULTURALE. Edizione 2017. Genere: ANTROPOLOGIA. L'INDAGINE ANTROPOLOGICA SUL CIBO NELLE DIVERSE CULTURE FORNISCE UNA ULTERIORE CHIAVE INTERPRETATIVA DEI CONSUMI ALIMENTARI, QUALI PRATICHE DI SENSO CULTURALE, E ASSURGE A IMPORTANTE PROSPETTIVA DI STUDIO SULLE CULTURE DEGLI IMMIGRATI. NELL'OTTICA DI UNA RICERCA SULLE PRATICHE INTERCULTURALI CONNESSE ALL'EDUCAZIONE, IL CIBO COSTITUISCE UN NODO DI RIFLESSIONE FONDAMENTALE SUI POSSIBILI PARAMETRI E CANALI DI COMUNICAZIONE, SULLA SCORTA ANCHE DELLE ANALISI INTERPRETATIVE CHE L'AUTORE CONSIDERA A PARTIRE DAI CLASSICI DELL'ANTROPOLOGIA COME "IL CRUDO E IL COTTO" DI CLAUDE LÉVI-STRAUSS, FINO ALLE TEORIE CONTEMPORANEE DI FRANCO CAMBI.

8. INIZIATIVE PER I GIOVANI.

8. INIZIATIVE PER I GIOVANI. UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:41

8.1 COMUNICATO N.  14 CAMPUS INTERNAZIONALE SULLA COMUNICAZIONE E L’INFORMATICA PER GIOVANI CIECHI E IPOVEDENTI - ICC 2018

8.1 COMUNICATO N.  14 CAMPUS INTERNAZIONALE SULLA COMUNICAZIONE E L’INFORMATICA PER GIOVANI CIECHI E IPOVEDENTI - ICC 2018 UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:42
Care amiche, cari amici, anche quest’anno la nostra Unione desidera partecipare al Campus Internazionale sulla Comunicazione e l’Informatica per giovani ciechi e ipovedenti – ICC L’edizione 2018 si terrà a Zara (Croazia) dal 22 al 31 luglio 2018, e accoglierà numerose delegazioni provenienti da tanti Paesi europei e anche extraeuropei, tra le quali il nostro gruppo di giovani ciechi e ipovedenti italiani tra i 16 e i 20 anni con il loro coordinatore e un assistente vedente.  Possibili eccezioni ai limiti di età saranno valutate caso per caso.  In allegato, una comunicazione di dettaglio contenente ulteriori informazioni sul Campus. Confido e auspico che sia data ampia diffusione a questo comunicato per raggiungere il maggior numero di persone interessate a partecipare. Per proporre la propria candidatura a partecipare al campus, Occorrerà inviare: • i propri dati personali (nome e cognome, data di nascita, visus, recapito email e telefonico) • un testo in lingua inglese di almeno 200 parole con una propria presentazione, hobbies, preferenze, motivazioni, ecc... Prego di scrivere al Coordinatore Nazionale per ICC 2018 Sara Kobal sarakobal@alice.it e in copia a Francesca Sbianchi, Coordinatrice del nostro Ufficio Relazioni Internazionali inter@uiciechi.it al più presto e comunque preferibilmente entro l’8 aprile 2018. Confido in una adesione numerosa. Vive cordialità Mario Barbuto Presidente Nazionale

8.2 COMUNICATO N. 46 CORSO VELA BASE PER NON VEDENTI

8.2 COMUNICATO N. 46 CORSO VELA BASE PER NON VEDENTI UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:44
“La Società Velica Caorle a.s.d. organizza nella prima settimana di luglio (da lunedì 03 a venerdì 06) un corso di vela base su derive per ipo e non vedenti. Il corso si sviluppa su natanti a vela con chiglia mobile, nello specifico le imbarcazioni utilizzate saranno TRIDENTE 16 che può ospitare da 3 a 4 persone, per la leggerezza di cui sono costituite danno una forte sensibilità al timone così da trasmettere sensazioni di movimento e libertà uniche così da sentirsi parte del mare. Le lezioni avranno una durata di circa 4 ore, in cui si potrà acquisire nozioni di parte tecnica su come poterci muovere e piccole nozioni di marineria, inoltre le uscite in mare. Fondamentale la presenza di 2 istruttori professionisti velici e aiutanti presenti sul campo per sicurezza a terra e in mare. La società Velica ha la sua base a mare nella centralità della spiaggia di levante a Caorle (VE), adiacente al Santuario della Madonna dell’Angelo. Da dove si apre tutta la città nella sua bellezza storica, culturale e ambientale. Per poter partecipare al corso è necessario avere una certificazione medica che garantisca il buon stato di salute per attività non agonistica. Possono partecipare al corso anche vedenti soltanto se congiunti o accompagnatori. La quota del corso comprende tutte le spese assicurative necessarie più il tesseramento FIV obbligatorio per un totale di € 225,00. Agli interessati verrà inviata tramite mail tutta la documentazione per la completa iscrizione. Per informazioni contattare Giovanni Salvador (333 4352796)”

9. RASSEGNA STAMPA

9. RASSEGNA STAMPA UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:45

9.1 ARTICOLO TRATTO DA LA PROVINCIA DI COMO DEL GIORNO MARTEDI’ 20 MARZO 2018

9.1 ARTICOLO TRATTO DA LA PROVINCIA DI COMO DEL GIORNO MARTEDI’ 20 MARZO 2018 UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:45
L’ESEMPIO CHE ARRIVA DAL PASSATO. In gran parte dell'occidente sono evidenti ormai da alcuni anni i segni di decadenza dello Stato nazione. Il grande mercato mondiale, figlio della globalizzazione, ha determinato una crisi di potere degli Stati che assistono oggi, più o meno passivamente, al lento, inesorabile diminuire della loro capacità di controllo sulla sfera economica. Per contrastare abusi e concorrenze sleali, i possibili rimedi sono ricondotti a organizzazioni sovranazionali come l'Unione europea e all'azione di organismi finanziari internazionali. In ogni Stato emergono enormi difficoltà nel continuare a svolgere i compiti assunti in passato, soprattutto sul terreno della soddisfazione dei bisogni dei cittadini, essendo ogni decisione influenzata e condizionata da fattori esterni. Ad intorbidire lo scenario contribuisce non poco un'amministrazione statale caratterizzata da eccessiva burocrazia e dal decadimento delle classi dirigenti, con meritocrazia e coraggio decisionale in caduta libera. Per evitare che tale situazione di crisi divenga irreversibile, gli Stati devono saper trovare un nuovo equilibrio non solo verso l'alto, con riferimento alle organizzazioni sovrannazionali, ma anche verso il basso, agevolando lo sviluppo di architetture istituzionali più vicine al cittadino. Al riguardo, si sta assistendo negli ultimi anni all'emergere di orientamenti tendenti a rivalutare il piccolo è bello. In questa direzione sono orientate, in particolare, le teorie elaborate da un economista e politologo indiano Parag Khanna, che vive da tempo negli USA. In un suo saggio dal titolo La rinascita della città stato Khanna scrive: Le città -Stato rappresentano le fondamenta, il nuovo modello di soluzioni per le sfide che si chiamano urbanizzazione sostenibile, gestione della diversità e navigazione nella turbolenza economica globale, sfide che stanno al cuore di questo XXI secolo. Le città, ancor più prontamente delle nazioni hanno la capacità di reinventarsi completamente nel giro di una sola generazione. Per avvalorare questa tesi, l'autore prende ad esempio il nuovo ruolo svolto da molte città negli USA e, soprattutto, il caso della Cina, nazione che va sempre più assumendo una leadership mondiale grazie alla sua efficace trasformazione in un reticolo di città -Stato che operano intensamente sul piano economico e sociale, potendo beneficiare di abbondanti risorse assegnate dal governo centrale. Anche un altro guru dell'attuale economia, Richard Florida, nel suo recente The New Urban Crisis propone di ricondurre alla dimensione urbana i grandi problemi che affliggono gli Stati. Sostiene, infatti, che le possibili semplificazioni dei problemi non potranno venire dalle amministrazioni politiche centrali, bensì da una comunione di intenti tra gli attori locali: imprese, amministrazioni, cittadini, lasciando i sindaci liberi di agire per realizzare ciò che è meglio per le comunità  che li hanno eletti.Pare dunque essere soprattutto il contesto cittadino quello maggiormente in grado di favorire lo sviluppo di nuove politiche, quale risultato di una profonda alleanza tra i cittadini e i loro amministratori. I sindaci, in quanto eletti direttamente dal popolo, appaiono infatti più di altri in grado di preservare un contatto diretto con gli elettori, interpretandone le loro mutevoli esigenze. é indubbio che oggi, anche nel nostro Paese, la fiducia sul piano politico venga riposta soprattutto nelle amministrazioni cittadine. Perchè non pensare, allora, alla possibilità d'intessere una rete virtuosa tra le più importanti realtà  urbane regionali, dalla quale potrebbero derivare nuovi interessanti sviluppi sul piano politico e sociale. Non sarebbe altro che ritornare, in un certo senso, al nostro Rinascimento quando, grazie anche al contributo delle città stato, si raggiunse il massimo splendore.

9.2 ARTICOLO TRATTO DA LA GAZZETTA DI MANTOVA DEL GIORNO DOMENICA 18 MARZO 2018 - DISABILITA’

9.2 ARTICOLO TRATTO DA LA GAZZETTA DI MANTOVA DEL GIORNO DOMENICA 18 MARZO 2018 - DISABILITA’ UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:47
Un momento di riflessione e di confronto, per approfondire la legge del “Dopo di noi”, che introduce il sostegno e l’assistenza alle persone con disabilità grave dopo la morte dei parenti che li accudiscono. Questo è stato l’incontro “Accogliere il futuro”, organizzato dal Comune di Borgo Virgilio in collaborazione con l’associazione Aurora, che si è svolto ieri a Cerese. «È un’opportunità importante per tutte le famiglie che hanno una persona disabile, sia essa un minore o un adulto – ha detto Teresa Amatruda, assessore alle Politiche Sociali – in quanto il “dopo di noi” va costruito per tempo e insieme alla rete dei servizi che si occupano delle persone diversamente abili». All’incontro è intervenuta Maria Angela Gorgaini, socia fondatrice e presidente dell’Associazione Con Noi e Dopo di Noi, presidente di Associazione Auxilia e vice presidente dell’Associazione Custodes: «Il futuro arriva: possiamo aspettarlo preparandoci ad accoglierlo – ha detto – pensiamo al futuro dei nostri figli “dopo di noi” come fosse un tavolo e prendiamo in considerazione le gambe che sono necessarie perché il tavolo possa reggersi in piedi. Il tavolo del “dopo di noi” ha bisogno di almeno tre gambe: protezione giuridica, custodia delle relazioni e progetto di vita». Per protezione giuridica si intende protezione nella tutela dei diritti, mentre la custodia delle relazioni identifica il sostegno per mantenere e sviluppare relazioni. Costruire un progetto di vita, infine, significa camminare con uno scopo e una mappa, che dica dove e con chi vivere, cosa fare, quale senso dare a ciò che si fa.