7. LIBRI DEL MESE.

7. LIBRI DEL MESE. UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:38

7.1 PROPOSTE DI LETTURA DAL SERVIZIO NAZIONALE LIBRO PARLATO

7.1 PROPOSTE DI LETTURA DAL SERVIZIO NAZIONALE LIBRO PARLATO UicicomoAdmin Mar, 27/03/2018 - 09:39
Ecco la nostra proposta. leggere ascoltando audiolibri resi disponibili dal servizio nazionale del libro parlato UICI. Questa settimana vi proponiamo un classico della letteratura per ragazzi di Jack London, un testo sull'Islam che si può cambiare, un audiolibro dedicato a favole moderne, un libro sportivo di Totò Schillaci dedicato alla magia del mondo del calcio, un libro sull'attualità della politica, l’ultimo libro di Roberto Saviano ed altri romanzi. Ecco una breve presentazione dei 10 titoli proposti: 1. LONDON JACK. Titolo: IL RICHIAMO DELLA NOTTE. Genere: LETTERATURA PER RAGAZZI. 2. HIRSI ALI AYAAN. Titolo: ERETICA. Sottotitolo: CAMBIARE L'ISLAM SI PUO'. Edizione 2016. Genere: RELIGIONE.  "È MIA INTENZIONE METTERE A DISAGIO MOLTE PERSONE: NON SOLO I MUSULMANI, MA ANCHE I DIFENSORI OCCIDENTALI DELL'ISLAM. NON LO FARÒ DISEGNANDO VIGNETTE, VOGLIO INVECE SFIDARE SECOLI DI ORTODOSSIA RELIGIOSA CON IDEE E ARGOMENTI CHE, SONO CERTA, SARANNO DEFINITI ERETICI: L'ISLAM NON È UNA RELIGIONE DI PACE." IMPEGNATA DA SEMPRE NELLA DIFESA DEI DIRITTI UMANI, CON OPINIONI RADICALI CHE LE SONO GIÀ VALSE UNA FATWA, AYAAN HIRSI ALI È UNA DELLE VOCI PIÙ POTENTI E CONTROVERSE DEL MONDO ISLAMICO. ATTRAVERSO LA SUA DRAMMATICA ESPERIENZA, TESSENDO INSIEME ANALOGIE STORICHE ED ESEMPI ILLUMINANTI DELLA SOCIETÀ MUSULMANA CONTEMPORANEA, INTENDE DEMOLIRE I LUOGHI COMUNI SULL'ISLAM - QUELLI CHE CI IMPEDISCONO DI RICONOSCERE CHE LA VIOLENZA, E LA SUA GIUSTIFICAZIONE, SONO ESPLICITAMENTE PRESENTI NEI SUOI TESTI SACRI. SOLO GUARDANDOLO PER QUELLO CHE È POTREMO RISOLVERE IL PROBLEMA SEMPRE PIÙ PRESSANTE E GLOBALE DELLA VIOLENZA POLITICA PERPETRATA IN NOME DELLA FEDE. L'OCCIDENTE HA LE SUE RESPONSABILITÀ: NON PUÒ AVERE PAURA DI APPARIRE INTOLLERANTE E ABDICARE AL PENSIERO CRITICO. L'ISLAM HA BISOGNO DI UNA RIFORMA CHE NE SOVVERTA I PRINCIPI, ANCHE RELIGIOSI, UNA RIFORMA PACIFICA CONTRO LE STRAGI DI IS E BOKO HARAM. 3. PORPORA IVANO. Titolo: FIABE COSI' BELLE CHE NON IMMAGINERETE MAI. Edizione 2017. Genere: RACCONTI - NOVELLE. "C'ERA UNA VOLTA, IN UN REAME LONTANISSIMO..." COSÌ INIZIANO TUTTE LE FIABE, MA NON TUTTE, POI, PROSEGUONO NELLO STESSO MODO. UNA DELLE FIABE COSÌ BELLE CHE NON IMMAGINERETE MAI, PER ESEMPIO, CONTINUEREBBE PRESSAPPOCO COSI: "C'ERA UNA VOLTA, IN UN REAME LONTANISSIMO, MA LONTANISSIMO TIPO: CHE DOVUNQUE AVESSI CASA TU, CHE FOSSE A OSIMO, A VOLTERRA, A VOGHERA O PERFINO A VIADANA, QUESTO POSTO RIMANEVA SEMPRE LONTANISSIMO, E ANCHE I CONFINANTI DICEVANO, SE CHIEDEVI LORO DEL REAME: "UHH, MA È LONTANISSIMO, ASPETTI CHE CHIAMO MIO ZIO CHE FORSE LO SA" DICEVO, IN QUEL REAME LONTANISSIMO TUTTE LE FAMIGLIE ERANO DIVISE IN:BELLI E BRUTTI..." IVANO PORPORA VI CONDURRÀ IN REAMI INCANTATI DOVE INCONTRERETE DONNE BELLE BELLE CHE AMANO UOMINI BRUTTI BRUTTI, CAVALIERI CHE HANNO PERDUTO IL LORO CUORE, DONNE CHE CACCIANO LA BELLEZZA CON IL RETINO, BAMBINI VELOCISSIMI CHE RECAPITANO MESSAGGI D'AMORE TRA REGNI RIVALI, UOMINI CHE GIOCANO A BRISCOLA CON LA TRISTEZZA, MA SENZA VINCERE, CUORI CHE PERDONO UN COLPO, MA PER DONARLO A UN CUORE CHE NON BATTE PIÙ, BAMBINI CHE LEGGONO STORIE D'AMORE AI SORDI, GUERRE CHE FINISCONO FACENDO PUM! CON IL FUCILE, GARE ALL'INCONTRARLO E TANTE ALTRE AVVENTURE FANTASTICHE CHE VI TRASPORTERANNO IN UN MONDO MAGICO E CAPOVOLTO, IN CUI NON IMPORTA SE NON C'È UNA MORALE, PERCHÉ OGNI STORIA DI MORALI NE HA ALMENO TRE, DATO CHE QUI TUTTO, MA PROPRIO TUTTO, PUÒ SUCCEDERE, PERSINO NULLA. 4. BATTISTA PIERLUIGI. Titolo: MIO PADRE ERA FASCISTA. Edizione 2016. Genere: DIARI. PIERLUIGI BATTISTA RIAPRE LE FERITE DI UN RAPPORTO IRRISOLTO CON IL PADRE FASCISTA, E GLI CONCEDE IDEALMENTE L'ONORE DELLE ARMI. «QUANDO, DOPO LA SUA MORTE, HO LETTO IL DIARIO CHE AVEVA CUSTODITO NEL SEGRETO PER TUTTA LA VITA, MI È PARSO DI AVERE UNA PERCEZIONE PIÙ CHIARA DEL TORMENTO CHE HA DILANIATO PER DECENNI MIO PADRE FASCISTA, PRIGIONIERO A COLTANO DOPO AVER COMBATTUTO, VENTENNE O POCO PIÙ, DALLA PARTE DEI "RAGAZZI DI SALÒ". «HO CAPITO CHE COSA ABBIA RAPPRESENTATO PER LUI IL DOLORE DI ESSERE STATO INTERNATO IN QUEL CAMPO PER I VINTI DELLA RSI VICINO ALLA "GABBIA DEL GORILLA" IN CUI ERA RINCHIUSO EZRA POUND. HO CAPITO QUANTO ABBIA SANGUINATO IL SUO CUORE DI SCONFITTO, DI "ESULE IN PATRIA" NELL'ITALIA IN CUI ERA UN BORGHESE INTEGRATO, MANIACALMENTE ATTACCATO ALLA CIVILTÀ DELLE BUONE MANIERE. 5. BENZI FABIO. Titolo: ECCENTRICITA'. Sottotitolo: RIVISITAZIONI SULL'ARTE CONTEMPORANEA, 1750 - 2000. Edizione 2004. Genere: ARTE. IL VOLUME È UNA RACCOLTA DI DIECI SAGGI SU ALTRETTANTI ARGOMENTI, CHE VANNO DALLA METÀ DEL SETTECENTO ALLA FINE DEL XX SECOLO, MARCATI DA UN CARATTERE COMUNE, L'ECCENTRICITÀ. NON SOLO L'ECCENTRICITÀ DEI PUNTI DI VISTA E DI ANALISI, MA ANCHE QUELLA DI POSIZIONE. UNA BOZZA DI UNA STORIA DELL'ARTE "ALTERNATIVA", NON PIÙ POSATA SUL FILO DELLE AVANGUARDIE CANONICHE, MA POLICENTRICA. DA PIRANESI AI PRERAFFAELLITI, DA SERAUT, VAN GOGH E VON MARÉES ALLA NASCITA DEL MONUMENTALISMO NELL'ARTE MODERNA, DA BALLA E DE CHIRICO ALLA SCUOLA ROMANA, FINO ALL'ANACRONISMO E ALLA TRANSAVANGUARDIA. 6. DRURY TOM. Titolo: A CACCIA NEI SOGNI. Edizione 2017. Genere: ROMANZO. CHARLES, OVVERO TINY, VUOLE UN VECCHIO FUCILE LEGATO A UN RICORDO D’INFANZIA; JOAN, SUA MOGLIE, È IN CERCA DELLE ASPIRAZIONI PERDUTE; LYRIS, LA FIGLIA DI JOAN, VUOLE TROVARE UN PUNTO FERMO DA CUI COMINCIARE DAVVERO A CRESCERE; E IL PICCOLO MICAH, FIGLIO DI CHARLES E JOAN, VUOLE SFUGGIRE AL BUIO DELLA SUA STANZA A COSTO DI PERDERSI NEL BUIO DELLE STRADE CITTADINE. DALLA VASTITÀ DEI PANORAMI E DEI PERSONAGGI DELLA FINE DEI VANDALISMI, DRURY SI CONCENTRA ADESSO SU UN FRAMMENTO DI QUEL MONDO, RACCHIUSO IN UN UNICO WEEKEND, IN CUI GLI EVENTI SI DILATANO COME NEI SOGNI E I PROTAGONISTI RIVELANO TUTTA LA LORO UMANITÀ, NELL’INTENSITÀ DEI DESIDERI E NEGLI SFORZI, ORA COMICI ORA DRAMMATICI, PER DIVENTARE PERSONE MIGLIORI. 7. ABBATE CARMELO - BUTTAFUOCO PIETRANGELO. Titolo: ARMATEVI E MORITE. Sottotitolo: PERCHE' LA DIFESA FAI DA TE E' UN INGANNO (E NON E' DI DESTRA). Edizione 2017. Genere: POLITICA.UN PAMPHLET BRILLANTISSIMO, SU UN TEMA CALDO DEL LUNGHISSIMO DIBATTITO CHE CI ATTENDE: LA DIFESA «FAI DA TE», CAVALLO DI BATTAGLIA DI TRUMP, GRIMALDELLO ELETTORALE DI SALVINI, MOTIVO DI SCONTRO PARLAMENTARE. MA È UN TEMA CHE MERITA UNA DISCUSSIONE VERA, CHE DEVE PARTIRE DA DESTRA.ANTON CECHOV DICEVA CHE SE IN UN ROMANZO COMPARE UNA PISTOLA, BISOGNA CHE SPARI. È UN PRINCIPIO FONDAMENTALE DELLA NARRAZIONE: ROMANZESCA, CINEMATOGRAFICA, TEATRALE. MA NON È AFFATTO UN ARTIFICIO DI SCENA: È SEMPLICEMENTE LA REALTÀ. PERCHÉ, DATI ALLA MANO, NELLA VITA ACCADE ESATTAMENTE LA STESSA COSA: SE C’È UNA PISTOLA È ASSAI PROBABILE CHE SPARERÀ; E MOLTE PISTOLE MOLTO SPARERANNO. IL PIÙ DELLE VOLTE, NELLA DIREZIONE MENO DESIDERATA.UN PAMPHLET ILLUMINANTE CHE SVELA IL MALEDETTO IMBROGLIO DI CHI SPACCIA IL MANTRA DEI “CITTADINI CON LA PISTOLA, LA RICETTA: UN’ARMA IN OGNI FAMIGLIA. ANCHE ELETTORALMENTE.UN INGANNO E IMBROGLIO, UN PERCORSO ILLOGICO E IRRAZIONALE, CHE NELLA REALTÀ DEI FATTI E DEI NUMERI CI RENDE PIÙ ESPOSTI, PIÙ VITTIME. SUCCEDE IN OGNI LUOGO E IN OGNI AMBITO IN CUI QUESTA RICETTA È STATA ADOTTATA.ABBIAMO IMPEGNATO SECOLI DI CIVILTÀ PER OTTENERE UN VALORE IMPORTANTE: LO STATO HA IL DIRITTO E IL DOVERE DI ASSICURARE LA DIFESA DEI CITTADINI E DI PROVVEDERE ALLA LORO SICUREZZA. DOBBIAMO ESIGERLO. PROPUGNARE IL «FAI DA TE» È TANTO UNA REGRESSIONE QUANTO UNA FOLLIA. LO SLOGAN DISPENSATO CON RASSEGNATA LEGGEREZZA: «VISTO CHE LO STATO NON CI DIFENDE…» È UN’ILLOGICA E CONTROPRODUCENTE CALATA DI BRAGHE. TANTO ASSURDO QUANTO DIRE: VISTO CHE CI SONO LUNGHISSIME LISTE D’ATTESA NEGLI OSPEDALI, CURIAMOCI DA SOLI. SIAMO CITTADINI, CONTRIBUIAMO CON IL NOSTRO LAVORO E I NOSTRI SOLDI. PRETENDIAMO CIÒ CHE CI PUÒ RENDERE DAVVERO «PIÙ SICURI». E RIFUGGIAMO DA SCORCIATOIE CHE PIÙ SICURI NON CI REDEREBBERO AFFATTO.SE SIETE DI DESTRA, POI, TENETE BENE A MENTE CHE LA DIFESA «FAI DA TE» NON È DI DESTRA AFFATTO: L’AVEVA CAPITO GIÀ MUSSOLINI.E SE INVECE SIETE DI SINISTRA... CA VA SANS DIRE. 8. SAVIANO ROBERTO. Titolo: BACIO FEROCE. Edizione 2017. Genere: ROMANZO. LA PARANZA DEI BAMBINI HA CONQUISTATO IL POTERE, CONTROLLA LE PIAZZE DI SPACCIO A FORCELLA, MA DA SOLA NON PUÒ COMANDARE. PER SCALZARE LE VECCHIE FAMIGLIE DI CAMORRA E TENERSI IL CENTRO STORICO, NICOLAS ’O MARAJA DEVE CREARE UNA CONFEDERAZIONE CON ’O WHITE E LA PARANZA DEI CAPELLONI. PER NON TRASFORMARSI DA PREDATORI IN PREDE, I BAMBINI DEVONO RESTARE UNITI. ED È TUTT’ALTRO CHE FACILE. OGNI PARANZINO, INFATTI, INSEGUE LA SUA MISSIONE: NICOLAS VUOLE DIVENTARE IL RE DELLA CITTÀ, MA HA ANCHE UN FRATELLO DA VENDICARE; DRAGO’ PORTA UN COGNOME POTENTE DA ONORARE; DENTINO, PAZZO DI DOLORE, È USCITO DAL GRUPPO DI FUOCO E ORA VUOLE ELIMINARE ’O MARAJA; BISCOTTINO HA UN SEGRETO DA CUSTODIRE PER SALVARSI LA VITA; STAVODICENDO NON È SCAPPATO ABBASTANZA LONTANO; DRONE, PESCE MOSCIO, TUCANO, BRIATO’ E LOLLIPOP SONO FEDELI A NICOLAS, PERÒ SOGNANO UNA PARANZA TUTTA LORO... FRA CONTRATTAZIONI, TRADIMENTI, VENDETTE E RITORSIONI, LE VECCHIE FAMIGLIE LI APPOGGIANO PER SOPRAVVIVERE O TENTANO DI OSTACOLARLI – COME IL MICIONE CHE PROVA A RIPRENDERSI LE PIAZZE SEMINANDO DISCORDIA DIRETTAMENTE IN SENO ALLE PARANZE. UNA NUOVA GUERRA STA PER SCOPPIARE? PROSEGUE IL CICLO DELLA PARANZA DEI BAMBINI E ROBERTO SAVIANO TORNA A RACCONTARE I RAGAZZI DEI NOSTRI GIORNI FEROCI, NATI IN UNA TERRA DI ASSASSINI E ASSASSINATI, DISILLUSI DALLE PROMESSE DI UN MONDO CHE NON CONCEDE NIENTE, TANTOMENO A LORO. FORTI DI FAME. FORTI DI RABBIA. PRONTI A DARE E RICEVERE BACI CHE LASCIANO UN SAPORE DI SANGUE. 9. SCHILLACI TOTO' - MERCURIO ANDREA. Titolo: IL GOL E' TUTTO. Edizione 2016. Genere: SPORT. PER GLI ITALIANI, IL MONDIALE DEL '90 INIZIA UFFICIALMENTE IL 9 GIUGNO, AL 78° MINUTO DI ITALIA-AUSTRIA. SALVATORE SCHILLACI, ULTIMO CONVOCATO, SCENDE IN CAMPO E IN QUATTRO MINUTI SEGNA IL GOL DELLA VITTORIA. INIZIANO ALLORA LE NOTTI MAGICHE, I GIROTONDI DI CLACSON, LO SVENTOLIO DI BANDIERE E L'INNO A TOTÒ GOL, IN UNA VERTIGINE CHE SEMBRA NON FINIRE MAI. I SUOI OCCHI SPIRITATI FANNO IL GIRO DEL MONDO, SONO GLI OCCHI DI CHI PER ESSERE LÌ HA PRESO A MORSI IL DESTINO. SOLO COSÌ UN BAMBINO NATO AL CEP POTEVA SALVARSI. IL QUARTIERE POPOLARE DI PALERMO È UN POSTO DOVE I RAGAZZINI SI SCAMBIANO DROGA COME ALTROVE LE FIGURINE E RISCHI LA VITA ANCHE PER UNA PARTITA IN CORTILE. SE NON HAI UN SOGNO A PROTEGGERTI, SOCCOMBI. QUEL SOGNO PER TOTÒ È IL PALLONE. SONO LE MILLE LIRE CHE ZU PALUZZO GLI PAGA PER OGNI RETE SEGNATA, PERCHÉ IL GOL È TUTTO. È COSÌ CHE SI COLTIVA L'ISTINTO. DALLA SQUADRA DELL'AZIENDA DEGLI AUTOBUS DI PALERMO AL MESSINA E POI ALLA JUVENTUS, E INFINE AI MONDIALI, SCHILLACI SI TROVA A CONFRONTARSI CON QUEI GRANDI CHE POCO PRIMA AMMIRAVA SOLO ALLA TV, IL DIVIN CODINO BAGGIO, IL TRIO OLANDESE DELLE MERAVIGLIE, GULLIT-RIJKAARD-VAN BASTEN, E PERFINO RE MARADONA, CHE HA VOLUTO SCAMBIARE PROPRIO CON LUI LA MAGLIA. PREFAZIONE DI EDOARDO BENNATO. 10. ROTOLO GIROLAMO. Titolo: LA FUNZIONE DEL CIBO COME STRUMENTO DI RELAZIONE INTERCULTURALE. Edizione 2017. Genere: ANTROPOLOGIA. L'INDAGINE ANTROPOLOGICA SUL CIBO NELLE DIVERSE CULTURE FORNISCE UNA ULTERIORE CHIAVE INTERPRETATIVA DEI CONSUMI ALIMENTARI, QUALI PRATICHE DI SENSO CULTURALE, E ASSURGE A IMPORTANTE PROSPETTIVA DI STUDIO SULLE CULTURE DEGLI IMMIGRATI. NELL'OTTICA DI UNA RICERCA SULLE PRATICHE INTERCULTURALI CONNESSE ALL'EDUCAZIONE, IL CIBO COSTITUISCE UN NODO DI RIFLESSIONE FONDAMENTALE SUI POSSIBILI PARAMETRI E CANALI DI COMUNICAZIONE, SULLA SCORTA ANCHE DELLE ANALISI INTERPRETATIVE CHE L'AUTORE CONSIDERA A PARTIRE DAI CLASSICI DELL'ANTROPOLOGIA COME "IL CRUDO E IL COTTO" DI CLAUDE LÉVI-STRAUSS, FINO ALLE TEORIE CONTEMPORANEE DI FRANCO CAMBI.