NOTIZIARIO N. 23 DEL 12 GIUGNO 2024

1 *** ANGOLO DEL PRESIDENTE - IL SALUTO.

Carissimi e carissime, comunico che è presente al punto 5.2 alla notizia riferita al comunicato n. 51 un link da poter selezionare e compilare un questionario inerente lo studio di accessibilità di strumenti di intelligenza artificiale.

Comunico che vi è una importante opportunità di lavoro rivolta alla ricerca di un centralinista non vedente come da notizia 2.2.

Continua la campagna di presentazione della denuncia dei redditi e con l’occasione, oltre alla vantaggiosa convenzione con ANMIL a favore di soci e familiari che vi invito a considerare, ricordo a tutti l’importanza di sostenere la nostra sezione devolvendo e facendo devolvere a parenti, amici e conoscenti il 5X1000 semplicemente indicando il nostro codice fiscale 80007800131 nell’apposito riquadro, non costa nulla ma è un gesto di considerazione e di preziosa utilità per lo svolgimento delle nostre attività.

Il coordinamento F.A.N.D. Comasco sabato 22 giugno organizza il tradizionale convegno di primavera che quest’anno avrà come temaEliminazione barriere architettoniche: “agevolazioni fiscali, normativa di riferimento, procedure e opportunita’”, come da notizia 2.3 del presente notiziario. Buona settimana a tutti. Claudio

1.1*** FRASE DELLA SETTIMANA. “Non disperate della vita, senza dubbio avete forza sufficiente a superare gli ostacoli. Pensate alla volpe che si affanna per campi e per boschi, in una notte d’inverno, in cerca di qualcosa che possa soddisfare la sua fame. Nonostante il freddo, e i cani, e le trappole, la sua razza sopravvive.” (H. D. Thoreau)

1.2*** ANGOLO DEL BUON UMORE. Due cassaforti si incontrano nel deserto: “Toh, che combinazione!!!”

1.3*** RICETTA DELLA SETTIMANA. PASTA CON LA RICOTTA. Ingredienti per 4 persone: 400g. di mezze maniche, 250g. di ricotta, 100g. di parmigiano reggiano grattugiato, la scorza di 1/2 limone non trattato, basilico fresco, olio extravergine di oliva, sale, pepe nero. Realizzare la pasta con la ricotta è semplicissimo, mentre lessate la pasta in acqua bollente salata mescolate la ricotta in una ciotola con il parmigiano grattugiato, l'olio, il sale, un'abbondante macinata di pepe, il basilico spezzettato con le mani e la scorza di limone grattugiata. Scolate la pasta al dente, ricordandovi di conservare un po' di acqua di cottura. Versate la pasta nella ciotola con la ricotta e mescolate aggiungendo un po' di acqua di cottura, il tanto che basta a ottenere un condimento cremoso. Trasferite la pasta con la ricotta nei piatti da portata e servite subito decorando eventualmente con qualche fogliolina di basilico a piacere.

2.*** LA NOSTRA SEZIONE

2.1 CONVOCAZIONE CONSIGLIO DIRETTIVO SEZIONALE SABATO 15 GIUGNO ORE 9:30

Como, 7 giugno 2024

Prot. n. 18

Care Consigliere, cari Consiglieri,

Vi invito a partecipare alla riunione del Consiglio Direttivo convocata IN PRESENZA presso la sede sezionale di Como –Via Raschi 6 e in AUDIOCONFERENZA, attraverso la piattaforma ZOOM, per il giorno SABATO 15 giugno 2024 alle ore 9,30.

L’ordine del giorno è il seguente:

1-Approvazione verbale Consiglio Direttivo del 9.3.2024.

2-Ratifica delibere adottate dall’Ufficio di Presidenza del 3 giugno 2024.

3-Relazione del Consigliere Domenico Cataldo, membro della Macro-area regionale “Mobilità, ausili e tecnologie”, inerente la situazione viabilistica e strutturale di diverse zone e infrastrutture della città.

4- Delibere di carattere amministrativo ed organizzativo.

5- Comunicazioni del Presidente e dei Consiglieri.

6- Nuove iscrizioni e cancellazioni soci dall’anagrafe associativa.

7-Varie ed eventuali

Cordiali saluti.

 Il Presidente Dr. Claudio La Corte

2.2 AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI 1 CENTRALINISTA TELEFONICO NON VEDENTE

Gentilissimi, vi informiamo che è stato pubblicato l’Avviso pubblico per la selezione di 1 centralinista telefonico non vedente, ai sensi dell’art. 7 cc 1 e 1bis Legge 68/99, finalizzato all’assunzione presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito, sede di lavoro a Como. L’Avviso è rinvenibile sul Sito al link seguente: https://lavoro.provincia.como.it/2024/06/07/avviso-pubblico-per-selezione-ex-articolo-7-cc-1-e-1-bis-l-68-99-ministero-dellistruzione-e-del-merito-per-lassunzione-di-n-1-centralinista-non-vedente/

Ringraziando anticipatamente per la collaborazione nel voler divulgare la notizia alle persone possano essere interessate, colgo l’occasione per porgere cordiali saluti. Miriam Garbi Istruttore Mercato del lavoro

2.3 IX° GIORNATA PROV.LE F.A.N.D. COMO DI SABATO 22 GIUGNO 2024 C/O SALA STEMMI COMUNE DI COMO: ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE: “AGEVOLAZIONI FISCALI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO, PROCEDURE E OPPORTUNITA’”

Sabato 22 giugno presso la sala stemmi del Comune di Como di via Vittorio Emanuele II 97 a Como si terrà il Convegno della IX Giornata Prov.le F.A.N.D.

Ore 10 Inizio del convegno. Saluto del Presidente F.A.N.D. Como, dei Presidenti delle associazioni componenti la Federazione e delle autorità presenti.

I° relatore Dott. Carlo Giacobini, Presidente I.U.R.A. – Bonus 75% per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

II° relatore Arch. Luca Noseda, Dirigente delle opere pubbliche comune di como – “Il Comune di Como e le barriere architettoniche”.

III° relatore Valentina Introzzi Cons. Comunale Comune di Como.

IV° relatore Dott.ssa Irma Missaglia, Responsabile servizi per le autonomie abitative cooperativa Sim-patia – “La tecnologia al servizio delle persone”

V° relatore Rappresentante ASF Autolinee Srl.

VI° relatore Dott. Sergio Prelato – presentazione volume “La Città del presente”.

VII° relatore Avv. Gianfranco De Robertis – “Ufficio legislativo Ministro per le Disabilità. “Riforma disabilità e progetto di vita”.

Conclusioni a cura di Arch. Michela Vassena

Ore 12:30 Dibattito.

Moderatore: ON. Alessandra Locatelli - Ministro per le Disabilità

2.4 RACCOLTA MATERIALE TIFLOTECNICO PER DISABILI VISIVI DELLA DIOCESI DI MORUA – MOKOLO IN CAMERUN.

Il Consiglio Direttivo sezionale U.I.C.I. Como, in collaborazione con la parrocchia di Rebbio e con Don Giusto Della Valle, sta raccogliendo del materiale tiflotecnico in buono stato (pc portatili, stampanti Braille, bastoni bianchi, palloni sonori ovali) da poter destinare alla scuola per disabili visivi della Diocesi di Maroua - Mokolo fondata da Don Giusto. Chi avesse del materiale da poter donare contatti la segreteria sezionale.

2.5 RITIRO IN SEZIONE NUOVE TESSERE ASSOCIATIVE.

Si comunica che sono disponibili in sezione le nuove tessere associative. I soci sono pregati di prendere appuntamento con la segreteria sezionale per provvedere al ritiro delle stesse

3. *** UNO SGUARDO AL REGIONALE.

3.1 CAMPI ESTIVI I.RI.FO.R. LOMBARDIA 2024

Carissime e Carissimi, anche quest'anno, il nostro I.Ri.Fo.R. della Lombardia, grazie al prezioso sostegno del Consiglio di Amministrazione Centrale, delle nostre Strutture U.I.C.I. lombarde e del nostro team di operatori e collaboratori, realizzerà i suoi consueti campi estivi. Le proposte riabilitative quest’anno, come nell'anno passato, sono tre, in modo da includere la partecipazione più vasta possibile e rispondere alle necessità di tutti. I campi si svolgeranno presso la struttura ampiamente rodata di Villa Sant’Ignazio a Duna Verde di Caorle (VE), una casa vacanze immersa nel verde con spiaggia privata ad esclusiva disposizione dei partecipanti. Di seguito, alcune informazioni sintetiche circa le iniziative:

a) Soggiorno estivo per famiglie 2024: dall'6 al 16 luglio p.v. Rivolto a nuclei familiari composti da un genitore e un bambino con disabilità visiva e eventuali difficoltà aggiuntive di età compresa tra 0 e 10 anni.  Attività riabilitative previste: musicoterapia, neuropsicomotricità, fisioterapia, idrostimolazione, logopedia, psicomotricità, stimolazione basale e stimolazioni visive. L’esperienza ha differenti finalità: riabilitativa per i piccoli, formativa, socializzante e motivazionale per i genitori. Durante il soggiorno, le famiglie affiancheranno i piccoli in svariate attività di carattere riabilitativo con operatori specializzati, con i quali potranno confrontarsi. Ad alcune attività potranno partecipare a scopo formativo ed educativo anche i fratelli e le sorelle dei piccoli. Un team di educatori si occuperà dell’attività di babysitteraggio e animazione.

b) “A passo sicuro” – Campo estivo per ragazzi e ragazze con disabilità visiva dai 14 ai 21 anni: dal 27 luglio al 10 agosto p.v. Rivolto a ragazzi e ragazze con disabilità visiva di età indicativamente compresa tra 14 e 21 anni. Attività educativo-riabilitative previste: orientamento e mobilità, laboratorio musicale, attività di subacquea e corso di karate. Si tratta di un campo estivo di carattere educativo e riabilitativo con finalità, oltre che riabilitative, formative e socializzanti. Sarà presente un'equipe di operatori ed educatori che proporrà ai partecipanti percorsi di carattere riabilitativo in un contesto ludico e ricco di esperienze inedite.

c) “Insieme, alla scoperta delle possibilità di autonomia nel quotidiano” – Campo estivo per ragazzi e ragazze con disabilità complessa: dal 27 luglio al 10 agosto p.v. Rivolto a ragazzi e ragazze con disabilità visiva e difficoltà aggiuntive indicativamente dagli 11 ai 35 anni. Per favorire la partecipazione dei più piccoli, il campo sarà aperto anche a un numero limitato di nuclei familiari composti da un genitore e da un bambino.  Attività educativo-riabilitative previste: idrostimolazione, neuropsicomotricità e arteterapia. Si tratta di un’iniziativa progettata per i giovani che presentano, ciascuno ovviamente secondo le proprie specificità, difficoltà aggiuntive rispetto a quella visiva. Sarà presente un team di operatori ed educatori che proporrà ai partecipanti laboratori e percorsi di carattere formativo, riabilitativo, socializzante e ludico in un contesto inclusivo e stimolante pensato apposta per andare incontro alle loro necessità. I ragazzi saranno seguiti 24 ore su 24 da un educatore dedicato (in rapporto di 1:1).

Alleghiamo alla presente le comunicazioni dettagliata relative ai soggiorni complete di informazioni circa le quote di compartecipazione. La domanda di iscrizione è compilabile ed inviabile on-line al seguente link: https://form.jotform.com/241403908073351

Vi ricordo che la nostra coordinatrice delle attività riabilitative regionali Sig.ra Silvia Marzoli è a piena disposizione delle strutture U.I.C.I. e dei genitori per ogni necessità, chiarimento o informazione: cell. 334/6340071 - E-mail silviamarzoli29@gmail.com (contattabile per telefono dalle ore 14.00 in poi). Vi ringrazio per l’attenzione che vorrete dare alla presente e vi saluto con cordialità. Il Presidente Prof. Giovanni Battista Flaccadori

3.2 COMUNICATO F.A.N..D LOMBARDIA - NON AUTOSUFFICIENZA: SCONGIURATE LE LISTE D’ATTESA PER LA MISURA B1

Al termine di un incontro con i rappresentanti delle associazioni di persone con disabilità, Regione Lombardia annuncia lo stanziamento di ulteriori risorse. Achilli (FAND) e Manfredi (LEDHA): “Un risultato che è frutto anche della manifestazione del 16 aprile". Mercoledì 29 maggio Regione Lombardia ha annunciato uno stanziamento di ulteriori due milioni di euro per prorogare al 1° agosto l’avvio della rimodulazione del contributo mensile riconosciuto nell’ambito della cosiddetta Misura B1 alle persone con disabilità gravissima che vengono assistiti dal caregiver familiare. Inoltre, Regione Lombardia ha annunciato che con l’assestamento di bilancio di luglio stanzierà altri 8,5 milioni di euro per evitare che si creino liste d’attesa per i nuovi accessi alla Misura B1. L’annuncio è stato dato da Regione Lombardia al temine di un incontro tra il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana e i presidenti di LEDHA e FAND Lombardia (Alessandro Manfredi e Angelo Achilli), la portavoce del Forum del Terzo Settore (Valeria Negrini), Anffas Lombardia (Emilio Rota e Salvatore Semeraro) e Anmic (Emilio Agosti). “Siamo soddisfatti per questo risultato, in particolare per aver scongiurato la formazione delle liste d’attesa per la Misura B1, che avrebbe avuto un esito tragico per molte famiglie. Un risultato che è il frutto del lavoro svolto ai tavoli istituzionali e delle iniziative promosse da tutto il mondo associativo, culminate con la manifestazione del 16 aprile”, commentano Alessandro Manfredi, presidente di LEDHA, e Angelo Achilli, presidente di FAND Lombardia. Durante l’incontro tra gli esponenti della Regione e i rappresentanti delle associazioni delle persone con disabilità è stata inoltre decisa la convocazione di un “Tavolo Fna” che servirà a rendere strutturale quanto concordato. “Regione Lombardia ha assunto l’impegno di aprire un confronto in vista del 2025, con l’obiettivo di individuare soluzioni di lunga durata che evitino di ritrovarci il prossimo anno a dover affrontare le stesse criticità del 2024”, commenta Alessandro Manfredi. Come FAND Lombardia abbiamo ribadito di non essere contrari all’implementazione di servizi diretti di assistenza alle persone con grave disabilità che, al contrario, devono essere rinforzati sottolinea Angelo Achilli. Tuttavia, pensiamo sia importante garantire alle persone con disabilità la possibilità di scegliere se affidarsi a un caregiver familiare, assicurando così la libertà di scelta sancita dalla Convenzione Onu”. Milano, 29 maggio 2024

3.3 IL CAMMINO DEI CIECHI NELLA CITTA’ DI AMBROGIO – MARTEDI’ 25 GIUGNO ORE 17:30

Martedì 25 giugno alle ore 17:30 presso l’Istituto dei Ciechi di Milano di via Vivaio 7 alle ore 17:30 avrà luogo la presentazione del libro “Il cammino dei ciechi nella città di Ambrogio” modera Rodolfo Masto, Presidente Istituto dei Ciechi, Intervengono Melissa Tondi, Responsabile Raccolta Museale dell’Istituto, Enrica Panzeri, Responsabile archivio storico dell’Istituto, Marco Bascapé, storico, Annalisa Rossi, Soprintendente agli archivi e alle biblioteche della Lombardia, Mario Barbuto, Presidente Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Ferruccio De Bortoli, giornalista, Monsignor Mario Delpini, Arcivescovo di Milano. Dalle ore 16 alle ore 17:30 sarà possibile visitare la raccolta Museale dell’Istituto. Al termine dell’evento verrà offerto un aperitivo.

4.*** ULTIME CIRCOLARI SEDE CENTRALE.

COMUNICATO N. 51 - RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE ALLO STUDIO DI ACCESSIBILITÀ DI STRUMENTI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE

COMUNICATO N. 52 - ARENA PER TUTTI - ARENA DI VERONA

COMUNICATO N. 53 - RUBRICA DI SLASHRADIO SULLE ATTIVITÀ LAVORATIVE.

5.*** UNO SGUARDO AL NAZIONALE.

5.1 COMUNICATO N. 20 - CAMPAGNA FISCALE 2024 - TARIFFE CONVENZIONATE CON IL CAF ANMIL

Care amiche, cari amici, si comunica che anche quest’anno è stata rinnovata la convenzione con il CAF ANMIL S.r.l., alle stesse condizione tariffarie degli ultimi due anni. In allegato, trovate il testo di convenzione firmato, valevole per il 2024 (all. 1). La campagna fiscale partirà il 2 aprile p.v. Per avere priorità nella presa in carico del dichiarativo fiscale, come già avvenuto negli scorsi anni, si consiglia agli associati UICI di organizzarsi con un congruo anticipo. L’agenda appuntamenti del CAF ANMIL è già aperta. Il personale UICI, in accordo con i colleghi dell'ANMIL, è disponibile a prendere nota di quanti vogliano rivolgersi all’ANMIL per la presentazione del 730 o del modello redditi (ex UNICO). Per fissare l’appuntamento con l’operatore ANMIL sarà sufficiente mettersi in contatto con la Sezione UICI e prendere accordi con il personale sezionale.  Tale tariffario di maggior favore è valevole a prescindere dalla sussistenza di una contestuale convezione in essere con il Patronato ANMIL (essendo Patronato e CAF realtà distinte), ragione per la quale tutti gli associati UICI d’Italia possono beneficiarne, in forza di Accordi generali stipulati tra la Presidenza Nazionale UICI e la Direzione Generale del CAF ANMIL S.r.l.  Si avvisa sin da ora che agli associati UICI ritardatari non verrà assicurata una via preferenziale in fase di chiusura della campagna fiscale, nel caso in cui il CAF ANMIL S.r.l. abbia già completato gli appuntamenti disponibili. Si riportano, in breve, i termini della convenzione, che trovate anche in allegato.

Destinatari: associato UICI, coniuge dell’associato UICI e parenti di I° grado. Nota bene: Per parenti di I° grado si intendono figli e genitori degli associati UICI (conviventi, o meno). Tariffe:

Modello 730 singolo per soci UICI Euro 15,00

Modello 730 singolo per coniugi e parenti di I° grado Euro 22,00

Modello 730 congiunto per soci UICI Euro 20,00

Modello 730 congiunto per parenti di I° grado Euro 27,00

Modello redditi (ex UNICO) per soci UICI  Euro 26,00

Modello redditi (ex UNICO) per coniugi e parenti di I° grado Euro 32,00

ISEE gratuito

Inoltre, si precisa che:

1. per chi sceglierà di rivolgersi direttamente agli Uffici del CAF ANMIL S.r.l., sarà sufficiente esibire la tessera associativa in corso di validità per dimostrare di essere socio dell'Unione;

2. i compensi sono intesi IVA inclusa e soggetti all'emissione di fattura per chi si avvale del servizio fiscale CAF ANMIL S.r.l. Il pagamento avverrà al momento della raccolta dei documenti. La dichiarazione dei redditi, una volta elaborata dal CAF, verrà inviata comodamente per e-mail o ritirata brevi manu in UICI o presso l'ANMIL, a richiesta dell’associato UICI;

3. non è prevista discrezionalità tariffaria tra le parti CAF ANMIL S.r.l. e UICI a livello provinciale.

Per tutte le altre pratiche rientranti nei servizi del CAF ANMIL S.r.l. (Visure catastali, Tasse sugli immobili, etc). ma che non sono oggetto di convenzione nazionale UICI, si rimanda al tariffario ANMIL, che verrà esposto anche presso le Sezioni UICI. Vive cordialità. Mario Barbuto – Presidente Nazionale

5.2 COMUNICATO N. 51 - RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE ALLO STUDIO DI ACCESSIBILITÀ DI STRUMENTI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Care amiche, cari amici, il nostro Gruppo di Lavoro 4 “Tecnologie, autonomia e vita indipendente", ha recentemente accolto la richiesta di collaborazione sul tema dell’intelligenza artificiale pervenuta da parte del Politecnico di Milano. Infatti, il laboratorio HINT Lab del Politecnico di Milano (https://hintlab.polimi.it/), congiuntamente al Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa, sta conducendo studi valutativi sui nuovi strumenti di intelligenza artificiale simili a chatGPT, per cercare di rispondere alle seguenti domande:

• Questi strumenti al momento sono realmente accessibili?

• Quali sono le principali sfide e le opportunità offerte da questo nuovo tipo di interazione?

La richiesta pervenutaci, sollecita il nostro impegno a contribuire in modo diretto e concreto allo studio, tramite le seguenti due modalità:

• Con un questionario: compilando il questionario al link https://forms.gle/Xy2MZJ514mqK3auV6  

• Con una breve intervista: l’intervista durerà dai 45 ai 60 minuti, durante la quale il gruppo di ricerca farà alcune domande al singolo partecipante e insieme si cercherà di discutere e capire le potenzialità dello strumento e le sue limitazioni. Non sono richieste specifiche conoscenze degli strumenti di intelligenza artificiale. La modalità dell’intervista sarà concordata direttamente con la persona che di volta in volta sarà intervistata. Per aderire e fornire la propria disponibilità all’intervista, clicca sul link seguente https://forms.gle/eT6KHBrZuV3vubWj9 e inserisci i tuoi dati. Il contributo di coloro che aderiranno alla collaborazione aiuterà a perfezionare i servizi e migliorare l’esperienza complessiva con strumenti come Chat GPT. Invitiamo pertanto ad aderire e fornire il proprio contributo allo studio di accessibilità di strumenti che sempre più potranno entrare a far parte della quotidianità. Vive cordialità. Mario Barbuto - Presidente nazionale

6. *** FUORI PROVINCIA

6.1 CAFFÈ LETTERARIO UICIMANTOVA -  TUTTI I GIOVEDÌ ALLE ORE 17.30

Estendiamo l’invito a partecipare all’incontro con il nostro caffè letterario che si terrà tutti i giovedì, dalle 17. 30 alle 19 circa, che il link rimane lo stesso fino all’ultimo incontro presumibilmente di giugno, che si invitano gli aderenti o interessati, a conservarlo, e a contattare la presidente per essere inseriti eventualmente anche nel gruppo WhatsApp

Entra Zoom Riunione https://zoom.us/j/98373250468?pwd=aEJ3L0VheVB0eG8yZ3JzdXlwbGJWQT09

ID riunione: 983 7325 0468

Codice d’accesso: 13472

Un tocco su dispositivo mobile

+390694806488,,98373250468#,,,,*13472# Italia

+390200667245,,98373250468#,,,,*13472# Italia

Componi in base alla tua posizione

• +39 069 480 6488 Italia

• +39 020 066 7245 Italia

• +39 021 241 28 823 Italia

ID riunione: 983 7325 0468

Codice d’accesso: 13472

Trova il tuo numero locale: https://zoom.us/u/adzUKHiDP3

6.2 PROPOSTA WORKSHOP OLFATTIVO - UICI VARESE - MOUILLETTES AND CO DI PARMA

La Sezione Territoriale di Varese dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha il piacere di presentare la collaborazione con Mouillettes and Co di Parma per la presentazione di un workshop olfattivo rivolto ai soci dell’UICI.

Chi è Mouillettes and Co di Parma? E’ l'azienda leader Italiana che dal 2004 offre i propri servizi di formazione, consulenza ed eventi olfattivi a professionisti del settore dell'alta profumeria nazionale ed estera. Partner esclusivo per l’Italia di Cinquième Sens – azienda di formazione olfattiva francese con oltre 40 anni di storia, della quale utilizza il metodo efficace e consolidato, sperimentato dal 1975 dai professionisti della profumeria francese e internazionale, che privilegia l’uso dell’olfatto per l’acquisizione di conoscenze e un linguaggio appropriato. Mouillettes and Co affianca, inoltre, l’Accademia del Profumo per la realizzazione di eventi e le attività di divulgazione della cultura olfattiva, a tutti i livelli, artistici e culturali.

Perché un workshop olfattivo? Perché molteplici sono gli sbocchi professionali legati all'olfatto. Oltre a delineare numerosissime posizioni nell'ambito industriale della profumeria, la formazione olfattiva accompagna molte altre professioni quali ad esempio i sommelier e gli esperti di degustazione alimentare di ogni genere (caffè, vino, tè, cioccolato...), professionisti terapeuti, psicologi e pedagogisti, e tutti coloro che lavorano attraverso la multi-sensorialità.  L’olfatto offre un'esperienza unica anche a coloro che desiderano approfondire una sensorialità così ancestrale ed estremamente utile al corpo e alla mente, con un approccio esplorativo del mondo che ci circonda e come forma d'arte innovativa. La proposta formativa, dedicata ed esclusivamente studiata per le persone cieche ed ipovedenti, grazie alla collaborazione attiva della Sezione Territoriale di Varese dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI), si pone come obiettivo quello di avvicinare gli interessati a un nuovo mondo o a un differente futuro professionale.

Struttura del workshop olfattivo:

Durante l'incontro, un modulo di 3 ore pomeridiane di attività dedicato ad un gruppo di 10 persone alla volta, il docente illustrerà i seguenti argomenti:

- Olfatto, tra memorie ed emozioni;

- Fisiologia dell'olfatto;

- Tipologia di materie prime e relativi metodi principali di estrazione: dalla natura alla sintesi;

- Composizione di un profumo;

- Esplorazione della piramide olfattiva;

Gli obiettivi dell’incontro sono, invece:

- Acquisire le nozioni di base fondamentali;

- Fare proprio un linguaggio specifico e qualificante;

- Esplorare la differenza tra le materie prime di differente estrazione proposte;

-    Apprendere l’utilizzo del senso dell’olfatto, spesso poco considerato, come strumento di conoscenza della realtà che ci circonda e come sollecitazione delle funzioni cognitive a compensazione della riduzione o della mancanza della vista.

Durante le attività verranno utilizzate materie prime di altissima qualità (profumi, olii, concrete, assolute, naturali o di sintesi) selezionate e provenienti da tutto il mondo ed ogni partecipante sarà direttamente coinvolto con delle prove olfattive. Verranno, inoltre, consegnate le dispense con i contenuti teorici e gli esercizi pratici effettuati, e un attestato di partecipazione. Possibili proposte a completamento del workshop olfattivo. Mouillettes and Co. eroga anche corsi di formazione professionalizzante, previo colloquio con i professionisti dell’azienda.

Adesioni: Il workshop partirà al raggiungimento del numero di partecipanti necessario (dieci), si invitano, quindi, gli interessati a manifestare il proprio interesse e a richiedere ulteriori informazioni contattando la segreteria sezionale UICI Varese nei consueti orari di apertura (dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00): tel. 0332 260 348 - whatsapp 333 58 79 368 - mail uiciva@gmail.com

6.3 INAUGURAZIONE "L'ARTE A PORTATA DI MANO" - DALLA SEZIONE UICI DI MONZA

Carissimi, siamo lieti di invitarvi a un evento culturale inaugurale che si terrà sabato 22 giugno alle ore 16.30 presso la nostra sede di Via Tonale 4 a Monza: la presentazione dell'opera di Attilio Rossi “Fiducia nella solidarietà umana e fiducia nell’animale fedele” e della sua riproduzione tattile in 3D, che la renderà fruibile anche ai nostri soci. Dal 22 Giugno il quadro, donato alla nostra associazione dal figlio dell’artista Pablo Rossi, sarà fruibile dall’intera cittadinanza e dai nostri associati attraverso un modello 3D dell’opera, con didascalie in braille e in caratteri ingranditi. Il dipinto e la sua copia tridimensionale resteranno esposti presso la nostra Sede, a disposizione di chiunque volesse goderne la “Vista e il Tatto”. Vi aspettiamo quindi dalle 16:30 presso la nostra sede, dove avremo il piacere di presentarvi il progetto e discutere insieme a storici dell’arte e restauratori, dell’opera e del suo messaggio e dell’importanza di arte e accessibilità. L’arte è un linguaggio universale in grado di creare legami ed abbattere barriere. Siamo orgogliosi di aver contribuito a rimuovere un ulteriore mattoncino a favore dell’accessibilità e della sensibilizzazione sociale alla disabilità visiva. Prenotazione in segreteria entro giovedì 20 giugno. Vi aspettiamo numerosi. Un cordiale saluto. Silvana Oliva - Presidente UICI MB

6.4 UICI BRESCIA GITA SOCIALE ALSAZIA E DINTORNI DAL 17 AL 20 OTTOBRE P.V

La sezione dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Brescia intende proporre per il prossimo autunno, un viaggio in Alsazia e dintorni dal 17 al 20 ottobre.

Programma di viaggio

GIORNO 1 Giovedì 17 ottobre: Brescia -Colmar (470 km). Partenza di prima mattina con bus GT privato. Soste e pranzo libero lungo il percorso. Nel pomeriggio arrivo a Colmar e visita guidata: città d’arte e di cultura, è conosciuta per la sua atmosfera da fiaba. Il quartiere ”piccola Venezia” è famoso per le stradine tortuose che si snodano lungo pittoreschi canali collegati al fiume Ill, che qui si getta nel Reno. Di grande interesse l’antico Convento delle Domenicane con il chiostro del 1200, la Collegiata di San Martino, la Vecchia Dogana, la Casa Adolf e la Casa Pfister, caratteristico edificio alsaziano del 1537. Sistemazione in hotel. Cena inclusa e pernottamento.

GIORNO 2 Venerdì 18 ottobre: Friburgo -Ribeauvillé -Colmar (134 Km). Colazione in hotel. In mattinata oltrepasseremo il confine di qualche chilometro nella vicina Germania per la visita di Friburgo. La città nella Foresta Nera ha una storia di conquiste e assedi. Visiteremo la cattedrale in stile gotico e la piazza del mercato storico. Il mercato agricolo offre tantissime possibilità per una gustosa pausa: currywurst, cheesecake, vini, frutta e verdura. Pranzo incluso in ristorante. Nel pomeriggio rientreremo in Francia per continuare le visite a Ribeauvillé, caratteristica cittadina rinomata per la produzione del vino Riesling e sosta presso una cantina locale per una degustazione di vini (inclusa). La cittadina si trova lungo la Via dei Vini alsaziana, sul versante orientale del Vosgi, un percorso di grande interesse paesaggistico. Rientro in hotel, cena inclusa e pernottamento.

GIORNO 3 Sabato 19 ottobre: Strasburgo (150 Km). Colazione in hotel. Partenza per una piacevole escursione nella città più famosa dell’Alsazia: Strasburgo. Il centro storico di Strasburgo è magnificamente conservato ed iscritto nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Ingresso alla Cattedrale di Nôtre Dame, una dei più prestigiosi esempi di architettura gotica. Pranzo incluso in ristorante tipico. Nel pomeriggio svolgeremo una crociera in battello (durata 1 ora e 15 minuti) sul fiume III per ammirare la città da un’altra prospettiva. Rientro in Colmar, cena inclusa in hotel e pernottamento.

GIORNO 4 Domenica 20 ottobre: Castello di Haut-Königsburg -Mulhouse -Rientro (560 Km). In mattinata visita con ingresso incluso al Castello di Haut-Koenigsbourg, fortezza medievale del XVII secolo, da cui si gode un grandioso panorama sulla Valle del Reno e la Pianura Renana. Spostamento a Mulhouse per una visita del centro storico e il pranzo in ristorante. Rientro in Italia con soste lungo il percorso e arrivo in serata.

Hotel: HOTEL L’EUROPE COLMAR 4* Dal 17 al 20 ottobre ’24 15 Rte de Neuf-Brisach, 68180 Horbourg-Wihr, Francia

La quota di partecipazione è fissata:

Base 30 partecipanti   676,00 euro

Base 34 partecipanti: 645,00 euro

Base 40 paganti: 607,00 euro

Supplemento per camera singola: 160,00 euro

 Riepilogo servizi inclusi:

Bus GT privato, vitto e alloggio autista, pass e parcheggi per il bus, 3 notti in hotel 4* a Colmar, guida turistica professionale, accompagnatore d’agenzia, 3 pranzi in ristorante con bevande escluse, tre cene in hotel con bevande escluse, ingresso al castello di Haut-Koenigsbourg, ingresso alla Cattedrale di Nôtre Dame di Strasburgo, crociera in battello sul fiume III, degustazione di vini sulla Via dei Vini Alsaziana, auricolari durante le visite, assicurazione medico/bagaglio/annullamento per ogni partecipante.

La quota non include: Mance ed extra di carattere personale, bevande ai pasti, tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota include”.  Le iscrizioni, previo un versamento come caparra di 250,00 euro, andranno effettuate entro il 14 giugno presso la segreteria sezionale allo 030-2209416 o tramite bonifico intestato a Unione italiana ciechi e ipovedenti sezione di Brescia IBAN: IT72W0307501603CC8000838860 Il saldo andrà effettuato entro il 17 settembre.

La sezione contribuirà alla spesa con uno sconto del 15% per i soci bresciani e un accompagnatore. Le persone non vedenti o non in grado di muoversi in autonomia potranno partecipare solo se accompagnate. Per ulteriori chiarimenti potrete contattare Piera Loda al 347-2307258 o inviando una mail a: piera.loda@uicibrescia.it

 Condizioni di cancellazione: Qualora il viaggiatore intenda recedere dal contratto unilateralmente, indipendentemente dalla motivazione di annullamento, si applicheranno le seguenti condizioni in percentuale sulla quota di partecipazione e dei supplementi.

• rinuncia fino a 60 giorni prima della partenza: penale dovuta acconto versato

• rinuncia da 59 a 30 giorni prima della partenza: penale dovuta 40%

• rinuncia da 29 a 15 giorni prima della partenza: penale dovuta 60%

• rinuncia da 14 a 06 giorni prima della partenza: penale dovuta 80%

• rinuncia da 05 prima della partenza: penale dovuta 100%.

 L’assicurazione annullamento non è rimborsabile. Il cambio nome comporta una penale di annullamento di € 25,00 (a causa della polizza assicurativa annullamento inclusa non rimborsabile).

IL VIAGGIO CHE TI MANCA SRL Via Milano 162-H/164, 25127 Brescia (BS) Tel 030.9840517, groups@ivctm.com www.ilviaggiochetimanca.com

6.5 ACCESSIBILITA’ COMUNICATIVA. PROGETTARE CONTENUTI PER TUTTI.

RaiAccessibilità, in collaborazione con il Politecnico di Milano, ha realizzato la prima pubblicazione che affronta un tema cardine nella convivenza quotidiana, quello dell’accessibilità comunicativa, con la consapevolezza e la professionalità di chi questo tema lo ha posto al centro di ogni progetto da sviluppare nell’interesse di tutti. Un manuale per conoscere le vere esigenze degli utenti sordi e ciechi e per rendere realmente accessibile l’atto comunicativo in ogni suo aspetto e declinazione – dal design, ai contenuti digitali, ai palinsesti radiotelevisivi, agli artefatti, all’editoria, ai musei, ai webinar – senza tralasciare, come è ovvio, il ruolo e il supporto che l’Intelligenza Artificiale è in grado di dare oggi in tale ambito. Un testo realizzato con i contributi degli “addetti ai lavori”, destinato non solo a coloro che più specificamente si occupano di accessibilità nel campo della comunicazione, ma anche a coloro che riescono a cogliere l’importanza di farsi comprendere da tutti e nel migliore dei modi. Il volume è a cura di Maria Chiara Andriello (Rai Pubblica Utilità) e Dina Riccò (Politecnico di Milano, Dipartimento di Design), ed è edito da Rai Libri.

6.6 CORSO DI FORMAZIONE DI BASE ALL'USO DEL COMPUTER - SEZIONE TERRITORIALE U.I.C.I. BRESCIA

La sezione Irifor di Brescia intende organizzare un corso di formazione di base pensato per tutti coloro che vogliono avvicinarsi all’uso del computer per poter gestire le attività quotidiane quali: organizzare i propri documenti, scrivere una mail oppure compilare delle richieste online. Non vi sono prerequisiti richiesti per poter partecipare. Il corso si svolgerà per un minimo di 3 partecipanti, avrà una durata totale di 40 ore e si svolgerà nei giorni di lunedì e mercoledì dalle 16.00 alle 19.00 presso l’aula informatica dell’UICI di Brescia in via Divisione Tridentina n. 54 ed inizierà lunedì 1 luglio, con sospensione nel mese di agosto e la ripresa a settembre. La locale sezione I.RI.FO.R. si farà carico del costo del corso mettendo a disposizione aula e strumentazione. E' richiesto un contributo ai soci dell’UICI di Brescia di € 8,00 all’ora, mentre per i non soci o per i soci di altre sezioni è di € 10,00 all’ora. La quota di partecipazione andrà versata per il 50% (160 euro per i soci UICI Brescia) all’atto dell’iscrizione e per il restante 50% (160 euro per i soci UICI Brescia) al termine del corso in contanti o tramite bonifico bancario intestato a Irifor (IBAN: IT09D0307501603CC8000954812). Per richiedere il programma completo è possibile scrivere a ufficiotecnico@uicibrescia.it Per iscriversi chiamare la sezione al n. 030.2209411 o scrivere a uicbs@uici.it entro il 24 giugno p.v.

7. ***LIBRI DEL MESE.

7.1 ELENCO OPERE INSERITE IN CATALOGO CNLP MAGGIO 2024.

E’ disponibile il catalogo CNLP aggiornato al mese di maggio 2024. Chi fosse interessato a riceverlo per mail contatti la segreteria sezionale.

8. ***INIZIATIVE PER I GIOVANI.

8.1 UNA VOCE PER SOGNARE – DOMENICA 14 LUGLIO ORE 17

Marta De Benedetti e Katy Ladyblues presentano una voce per sognare domenica 14 luglio alle ore 17 presso la Fondazione Casa del Cieco di Civate con accesso da P.za Antichi Padri – ingresso libero. Possibilità di partecipare all’aperitivo al costo do €15 con prenotazione entro il 10 luglio al n. 0341550331

9. *** RASSEGNA STAMPA

9.1 ARTICOLO TRATTO DA LA PROVINCIA DI COMO DEL GIORNO 6 GIUGNO 2024 - UNIFICARE L'EUROPA SIGNIFICA TRADIRLA.

Ogni volta che si discute d'Europa c'è una sorta di non detto che raramente viene alla luce: l'idea è che il Vecchio Continente andrebbe unificato il più possibile, così che ogni ritardo lungo la strada che può portarci a un unico Stato continentale sarebbe qualcosa di negativo. Alcuni vedono nell'Europa la garanzia di un solidarismo rafforzato, mentre per altri essa sarebbe lo strumento più appropriato per una liberalizzazione economica ora molto lontana. Le idee dunque in parte divergono, ma raramente all'interno della classe dirigente si ritiene che il progetto degli Stati Uniti d'Europa sia in sè discutibile e pure pericoloso. Il risultato è che ad opporsi al processo in atto vi sono soltanto quelle forze politiche che l'establishment considera estremiste e, di conseguenza, delegittimate. Non è però necessario essere nazionalisti e/o sovranisti per temere l'imporsi di uno Stato europeo: un potere sovrano che si collochi al di sopra di centinaia di milioni di persone che parlano lingue diverse e, di conseguenza, appartengono a dibattiti pubblici non comunicanti. Chi voglia esaminare con realismo la storia europea e la realtà delle istituzioni comunitarie dovrebbe adottare, allora, una prospettiva nutrita di scetticismo. é importante avere presente, quale punto di partenza, che l'Europa s'è sempre caratterizzata - anche in opposizione alla Cina - per il fatto di essere stata per secoli un'area piuttosto coerente sul piano culturale, attraversata da relazioni di ogni genere (dalle fiere alle università), ma politicamente frammentata. Non sono mancati i tentativi di unire ciò che era diviso, da Carlo Magno agli Ottone, da Napoleone ad Adolf Hitler, ma sono tutti falliti. Di conseguenza viene da pensare che unificare l'Europa sia tradirne la natura più autentica, la quale valorizza la varietà assai più che la semplicità e l'uniformità. La complessità linguistica del Vecchio Continente ha sempre accompagnato una vivace concorrenza istituzionale. Il duca francofono della Savoia e il margravio germanofono del Brandeburgo amministravano territori tutto sommato di modeste dimensioni, così come ben definita era l'area su cui vigeva la giurisdizione di Genova oppure di Brema, di Venezia oppure di Amburgo; ma lo stesso si può dire per le città fiamminghe e per le comunità olandesi. L'Europa era fatta grande dal dinamismo del mercato dei beni, dalla ricchezza del dibattito culturale e dalla diversità delle istituzioni politiche. Già le unificazioni ottocentesche tradirono lo spirito più autentico dell'Europa, nel momento in cui costruirono unità artificiose e capitali desiderose di conquistare imperi oltremare. Oggi un continente-Stato con capitale a Bruxelles porterebbe alle estreme conseguenze quella logica, funzionale agli interessi di èlite politiche che, per loro natura, puntano sempre a concentrare il potere in poche mani. Non bastasse questo, nelle ultime settimane si parla molto di dar vita a un esercito europeo e al riguardo non si può ignorare che, la storia l'insegna, le nuove realtà politico-istituzionali sono spesso cementate da una guerra. é questa una prospettiva, però, da contrastare in ogni modo.

9.2 ARTICOLO TRATTO DA LA PROVINCIA DI COMO DEL GIORNO 7 GIUGNO 2024 - ALL'ONU I DIRITTI DEI DISABILI MINISTRO COMASCO TRA I RELATORI.

Alla Conferenza annuale organizzata a New York Incontri con i ministri G7 Dall'11 al 13 giugno il ministro per le disabilità, la comasca Alessandra Locatelli, parteciperà a New York, alle Nazioni Unite, alla diciassettesima Conferenza annuale degli Stati parte della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. L'11 giugno, giornata di apertura dei lavori, il ministro interverrà nella seduta plenaria per illustrare la riforma sulla disabilità che l'Italia sta attuando. Nella giornata successiva, invece, si svolgerà l'evento Promuovere e sviluppare il talento e le competenze delle persone con disabilità attraverso la cucina italiana, promosso dall'Italia. Al convegno interverranno i presidenti di alcune realtà del mondo del Terzo Settore che in Italia gestiscono attività di ristorazione inclusive. Porteranno, inoltre, la loro testimonianza lo Chef Antonio Ciotola della Federazione Italiana Cuochi, Elena Appiani, già Direttore internazionale dei Lions e Global Action Team Leader per l'Area Costituzionale Europa, e Serafino Corti, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico dell'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità. Al termine del convegno si svolgerà un evento conviviale nel corso del quale le associazioni Breakcotto, Luna Blu, PizzAut, Rullifood, Rurabilandia e il Tortellante offriranno una dimostrazione pratica delle loro abilità entrando anche nelle cucine delle Nazioni Unite e preparando le loro specialità. A margine dei lavori della Conferenza sono previsti numerosi incontri bilaterali tra il ministro e altri Paesi europei ed extra europei. Nel corso dell'ultima giornata di lavori, invece, si terranno gli incontri con i Ministri G7 e rappresentanti della Commissione europea in vista della ministeriale Inclusione e Disabilità che si terrà in Umbria dal 14 al 16 ottobre prossimo, e che è stata promossa proprio dal ministro comasco. «L'Italia sta dimostrando grande attenzione al tema della valorizzazione dei talenti e delle competenze delle persone con disabilità - spiega Alessandra Locatelli - e questa sarà l'occasione per presentare a tutti i Paesi una parte delle straordinarie esperienze che stanno crescendo nel nostro Paese. La Conferenza di quest'anno assume per me una particolare rilevanza dal momento che l'Italia ha la presidenza G7 e ospiterà per la prima volta nella storia una riunione ministeriale G7 sul tema dell'inclusione e della disabilità».

9.3 ARTICOLO TRATTO DA LA PROVINCIA DI COMO DEL GIORNO 11 GIUGNO 2024 – IL SOLITO VOTO ALL'ITALIANA PER L'EUROPA.

Immaginate una maratona elettorale con Chicco Mentana che annuncia orgasmico: «Stiamo finalmente per collegarci con il quartiere generale della forza che ha trionfato in queste elezioni europee: il partito degli astensionisti. Si ode già l'eco dei festeggiamenti». «Grazie direttore, sì , stiamo facendo baldoria perchè per la prima volta nella storia di questo paese abbiamo conquistato la maggioranza assoluta. L'unico rammarico è stata la concomitanza con le amministrative che hanno trainato il voto di qualcuno. Ma non possiamo che ringraziare gli italiani per la sfiducia. Sì , quella sempre crescente che dimostrano nei confronti delle forze politiche». Eh sì , perchè hai voglia di brandire sorrisi a 36 denti, suonare inni patriottici, gonfiarsi il petto con il moderatismo. Ma se va a votare meno di un italiano su due l'incredibile quasi 29% di Giorgia Meloni diventa il 14,5%, lo strepitoso 24% di Elly Schlein il 12% e il lusinghiero 9,6% di Tajani il 4,8%. Tutti Visconti dimezzati. Per non parlare di chi, queste elezioni, oltretutto, le ha perse: in testa i due partiti che proprio nelle precedenti europee reggevano le sorti del governo: Cinque Stelle e Lega. I primi dovevano addirittura superare il Pd per incoronare Giuseppe Conte leader dell'opposizione e sono stati più che doppiati dalla gioiosa e rissosa macchina da guerra del Nazareno. I secondi, senza l'arruolamento del generale Vannacci (però, bisognerà vedere i flussi e la compensazione tra guadagni e perdite, Bossi docet), sarebbero forse incalzati dalla coppia verde rossa Bonelli-Fratonianni che con la candidatura di Ilaria Salis dopo le immagni dal tribunale con ilceppi alle caviglie, hanno fatto filotto. Tutto questo per dirvi che, come previsto, gli italiani (e in verità non solo loro) hanno votato per il nostro cortile più che per i destini del Continente. Almeno quelli che si sono disturbati a recarsi ai seggi. Ma l'astensionismo si sa, è un cruccio degli sconfitti di quelli dell'avrei voluto e non ho potuto, e comunque solo per pochi giorni. I vincitori se ne fregano. Certo il voto sposta il nostro paese sui binari del bipolarismo in rosa con due donne che stappano lo champagne e due uomini, Renzi e Calenda, quelli del Terzo Polo in cui si erano già poco amati, che ora li hanno rimasti davvero soli, come Vittorio Gassman, nei Soliti ignoti, sconfitti assieme al Capitano Salvini il quale, nonostante la presenza del generale, ha preso uno schiaffone del soldato: non il primo in verità. Certo, il fatto che la Lega, politicamente, sia una forza politica organizzata come una caserma, forse gli consentirà di restare al comando. Vedremo. Di certo la certificata predita del Nord a benificio di An, e del Sud, tornato a Forza Italia dopo gli abbracci con Cinque Stelle e Carroccio, appunto, non gli renderà la vita facile. Oltre il nostro giardino è interessante capire come si muoverà ora Giorgia Meloni detta Giorgia, unico premier a uscire trionfante dalle urne. Dato per certo che, nonostante l'exploit delle destre estreme, sarà  ancora il Ppe a dare le carte, resta da vedere se il nostro capo del governo ascolterà  Salvini e tenterà  di imporre alla guida del Continente un'alleanza a immagine e somiglianza di quella italiana (ma vorrebbe dire mettere d'accordo i Popolari quantomeno con la Le Pen) oppure se accetterà  di giocare un ruolo di primo piano in una maggioranza Ursula bis, con Vor De Leyen confermata alla guida della commissione europea e il laeder leghista del tutto marginalizzato in Italia. Facezie a parte il voto ci ha detto che le genti d'Europa sono dominate dalla paura. Della guerra (una delle ragioni, ma non l'unica della debacle dell'asse franco-tedesco Macron-Scholz), ma soprattutto del futuro. In un quadro in cui aleggia lo spettro della miseria, il lavoro c'è, ma è mal pagato, la crescita economica dal 2019 a oggi è stata la più bassa di sempre e ci è si è messa poi anche l'inflazione a erodere stipendi e risparmi ecc... volete che uno, come diceva Totò, non finisca per buttarsi a destra? Oppure resta a casa. Quando i nostri politici smetteranno di guardarsi l'ombelico e daranno a un'occhiata a quanto succede al di là  del medesimo, forse le cose cambieranno. Forse, eh...

9.4 ARTICOLO TRATTO DA LA PROVINCIA DI COMO DEL GIORNO 11 GIUGNO 2024 – I SENTIERI STORICI CHE ATTRAVERSANO IL COMASCO.

La città di Como crocevia dei sentieri storici. Il Lario si trova proprio lungo l'asse francigeno tracciato nel corso dei secoli dagli antichi per unire l'Europa. La nostra è una terra di frontiera dall'importanza storica cruciale. L'hub lariano «Lavoriamo per riscoprire l'asse viario storico transalpino - racconta Ambra Garancini, presidente di Iubilantes, gruppo di appassionati che si definiscono costruttori di cammini - quello del valico dello Spluga, già presente sull'antica tabula peutingeriana, celebre mappa stradale dell'Impero romano, fin dai tempi più antichi era l'interconnessione più diretta, nel cuore delle Alpi, fra la pianura Padana e il nord Europa. Questa antica via delle Alpi centrali, da cui si è diffusa la conquista romana del mondo germanico, da cui sono passati eserciti ed imperatori, e su cui hanno viaggiato molti dei personaggi più celebri della storia e della cultura europea, l'abbiamo chiamata via Francigena Renana. Abbiamo quindi percorso a piedi le tappe nodali. Coira, avamposto romano a nord delle Alpi Centrali. Chiavenna, base di smistamento da e per i valichi alpini. Como, base militare e commerciale fra monti, lago e pianura. Milano, nodo viario romano della valle Padana e poi capitale dell'impero. Piacenza (Placentia) base per l'espansione romana nella pianura padana». Il cammino, lungo trecento chilometri, dal Canton Grigioni è arrivato a Corte Sant'Andrea, al guado del fiume Po. Non è questo l'unico cammino storico e religioso che interessa il nostro territorio, siamo un vero punto di incontro. «Lo sviluppo della via Francigena Renana riporta alla luce e valorizza l'importanza di Como come hub di cammini – spiega ancora Garancini - da Como o dalle sue immediate vicinanze passano altri importanti percorsi. Il devoto cammino dei sacri monti, che unisce tutti i nove monti sacri piemontesi e lombardi. La via Gottardo che collega il passo alpino con Chiasso. E ancora il cammino chiamato Sui passi di don Guanella, che, fra Como, l'alto Lario e la Valchiavenna si intreccia a più riprese di nuovo con la Via Francigena Renana. Como insomma è un crocevia europeo di mobilità dolce. Un ruolo importantissimo che la città deve riscoprire e valorizzare al più presto». Fanno parte della via Francigena Renana il cammino di San Pietro Martire da Como a Milano, seguendo le orme della strada canturina, verso Seveso, nota poi come via Comasinella. E ancora il cammino della Regina che va da Campodolcino a Como, un collegamento tra la Valchiavenna e il Lario battuto dai pellegrini prima e dai ciclisti poi. Più in generale si può dire che l'antica via Regina è la spina dorsale di un secolare sistema territoriale, un percorso che ha segnato l'evoluzione del Lario a metà tra l'epoca romana e il resto del continente. Anche il percorso che va da Como a Sorico, inserito sempre nella strada regina, è uno dei più datati ed ha sempre avuto la funzione di permettere gli scambi commerciali e culturali tra l'area transalpina e l'Italia. Insomma Como è un crocevia europeo. La guida del ministero Non a caso dall'anno scorso la via Francigena Renana è stata inserita nel catalogo dei cammini religiosi italiani del ministero del Turismo, così da preservarne il ricordo e a promuoverne la conoscenza. L'elenco completo e le descrizioni dei percorsi sono consultabili sul sito del ministero nel portale del governo.